Notizie Video

La playlist perfetta per il Blue Monday

The-Smiths

Oggi è il Blue Monday, il giorno più triste dell’anno, anzi, in inglese viene utilizzata proprio la parole “depressing“, deprimente. Ma essere tristi è una cosa seria, mai quanto oggi. Grazie al film Inside Out sembra proprio che se ne siano accorti finalmente tutti e noi tristi siamo riusciti a conquistare il nostro piccolo posto del mondo senza essere guardati male da chi pensa che i tristi non sorridano mai. Sorridiamo tantissimo, ma anche noi meritiamo una giornata tutta per noi. Eccola, è arrivata, oggi è la nostra giornata, oggi siamo autorizzati a essere tristi e nessuno può dirci niente. Abbiamo la scusa perfetta per stare l’intera giornata con le cuffie in testa a farci venire gli occhi lucidi. Ma anche voi altri, perché scacciare questo sentimento? Perché non provare per ventiquattro ore a essere come noi? Non potete scamparla, oggi è così, che lo vogliate o no, lo dice la scienza. Anzi, la pseudoscienza, e non vorrete mica andare contro la pseudoscienza.

La scelta è ardua, dieci canzoni sono troppo poche, ma queste sono quelle che sono sempre valide. Queste sono le dieci che potete rimettere a ripetizione per tutta la giornata senza stancarvi mai. Prendete parecchi fazzoletti, e del gelato al triplo cioccolato.

The Smiths – Please please please
Non esiste canzone più adatta alla giornata di oggi. Fine.

Adele – Someone like you
Prima di Hello c’era questa. Prima ancora c’erano Chasing Pavements e Hometown Glory. Adele non è mai stata una feliciona, si sa, ma qui ha toccato picchi ineguagliabili.

The Fray – You found me
Pensavate che i The Fray avessero raggiunto il picco massimo delle loro canzoni tristi con How To Save a Life? Oh, come vi sbagliavate.

Ed Sheeran – Give me love
Come chiede amore lui, nessuno mai.

Coldplay – Shiver
Scelta difficilissima: i primi due dischi dei Coldplay (Parachutes e A Rush of Blood to the Head) sono pieni di zeppi di brani da blue Monday. Basti pensare a The Scientist, a Yellow, a Everything’s Not Lost. Ma diciamo che “it’s you i see but you don’t see me” oggi batte tutto il resto.

Band of Horses – No One’s Gonna Love You
But no one is ever gonna love you more than I do. Nessuno ti amerà più di quanto ti amo io. Qualcosa da aggiungere?

Woodkid – I Love You
Per dare un pizzico di contemporaneità alla playlist.

Death Cab for Cutie – I Will Follow You Into The Dark
Anche qui la scelta tra questo brano, What Sarah Said, Someday You Will Be Loved e I Will Possess Your Heart era dura, ma poi è arrivata questa versione live e non c’è stata più storia.

Bon Iver – Skinny Love
La canzone scritta sui diari delle ragazzine indie di qualche anno fa. Coff coff.

Snow Patrol – Chasing Cars
Tutta tutta tutta colpa di Grey’s Anatomy.

E buon blue Monday a tutti voi.

Commenti

Commenti

Condivisioni