Notizie

Polemiche per un post dei Nobraino sulla strage di migranti nel Mediterraneo

Nobraino affermazioni immigrati sicilia

I Nobraino sono al centro di polemiche a causa di un post comparso sulla loro pagina Facebook, a proposito della strage di migranti che è costata la vita a oltre 700 persone nel Mediterraneo. Ma la band si difende parlando di fraintendimento.

Nobraino sono al centro del caso del giorno. Un componente della band ha commentato l’ennesima tragedia che si è consumata nel canale di Sicilia, costata la vita a oltre 700 persone, con un post sulla pagina Facebook del gruppo. “Avviso ai pescatori: stanno abbondantemente pasturando il Canale di Sicilia, si prevede che quelle acque saranno molto pescose questa estate”. Su Twitter queste parole risultano attribuite a Lorenzo Kruger, ma – come ha spiegato il cantante – solo perché quel profilo pubblica automaticamente gli status della pagina Facebook dei Nobraino.

Nobraino

Immediata la reazione della Rete, che ha subissato i profili social del gruppo con commenti di disappunto e insulti per parole che, prese alla lettera, sembrano dimostrare una certa insensibilità. Tra tutti, spicca la reazione di Roy Paci, organizzatore del concerto del Primo Maggio di Taranto, che ha escluso la partecipazione dei Nobraino – tra gli artisti già confermati – all’evento.

A onor del vero, alcuni hanno invece fatto notare come le affermazioni siano in realtà un commento sarcastico nei confronti della comunità internazionale, che continua a non occuparsi dei drammi che si consumano ormai quotidianamente nelle acque del Mediterraneo. La riprova sarebbe il link contenuto nel post, che rimandava a un articolo di denuncia verso le politiche europee sull’immigrazione.

In ogni caso, lo status è stato poi cancellato e da qualche ora è intervenuto sulla pagina Lorenzo Kruger, cantante e leader dei Nobraino, che ha difeso sé stesso e il gruppo con queste parole:

Buongiorno a tutti, qui Lorenzo Kruger.Torno ora da un week-end di concerti e purtroppo solo ora mi accorgo di cosa…

Posted by Nobraino on Lunedì 20 aprile 2015

Oltre alla cancellazione del set previsto al Concerto del primo maggio di Taranto, anche lo Sherwood Festival ha annunciato di aver escluso i Nobraino (il cui show era previsto a luglio) dal programma della rassegna.

L’ultimo aggiornamento è poi arrivato con una spiegazione direttamente sul sito della band da parte dell’autore del post originario, il chitarrista Néstor Fabbri, che ha spiegato di non aver voluto offendere la “sensibilità collettiva”, ma che il cinismo è stato “la reazione a qualcosa che altrimenti non riesco più a sopportare”.

Commenti

Commenti

Condivisioni