Notizie

Il nuovo video dei Radiohead spiegato da chi lo ha realizzato

radiohead-burn-the-witch-significato

Ha lasciato un po’ tutti interdetti il nuovo video dei Radiohead, un po’ per l’effetto sorpresa creato dal lancio, un po’ per i toni inquietanti della storia che racconta. Ad affievolirli (o sottolinearli, per contrasto) ci pensa la tecnica in stop motion utilizzata per narrare la vita quotidiana di una cittadina-isola felice i cui abitanti – a dispetto dei sorrisi, delle strade pulite, dei balconi fioriti – sono dediti alla violenza (e anche il malcapitato ospite-protagonista ne è vittima alla fine).

In molti si sono chiesti quali fossero le intenzioni della band, che non lascia mai nulla al caso ed è solita lanciare messaggi molto precisi con tutto ciò che fa. A cercare di dipanare la matassa ci ha provato Virpi Kettu, colei che ha realizzato il video, che ha rilasciato a Billboard un’intervista in cui ipotizza quale possa essere il significato che si nasconde nella clip, per quello che ha capito lavorando a contatto con Thom Yorke e soci. «Volevano che il video contrastasse con la canzone e muovesse le coscienze delle persone – che fossero sensibilizzate su chi è diverso da noi, sul clima di generale negatività che si è creato attorno ai musulmani» ha dichiarato.

La sua è comunque un’interpretazione, perchè, contrariamente a quanto si potrebbe pensare, in realtà non ha mai incontrato di persona la band nelle settimane in cui ha lavorato al video, ma ha ricevuto indicazioni molto precide, da cui ha dedotto quali fossero le loro intenzioni. «Mi sarebbe piaciuto che venissero da noi. Gli abbiamo mandato un po’ di anteprime e loro ci hanno sempre risposto entusiasticamente. Il progetto che ci avevano consegnato era chiaro ed inequivocabile rispetto a quel che bisognava esprimere. Thom Yorke è molto preciso quando si tratta di questioni del genere» ha raccontato.

 

Commenti

Commenti

Condivisioni