Home Notizie

Sanremo 2013: Antonio Maggio vince nella categoria Giovani

Sanremo 2013 quarta serataLa quarta sera del Festival di Sanremo è quella che fa prendere un respiro dalla gara canora per dedicarsi a ripercorrere in lungo e in largo attraverso gli anni, le epoche e gli stili musicali la storia della kermesse. Almeno per quanto riguarda i Campioni, perchè per i Giovani non è ancora tempo di riposare, anzi: è stata la serata che ha incoronato il vincitore della loro categoria, Antonio Maggio con Mi servirebbe sapere. Quando gli abbiamo chiesto, a poche ore dalla finale, cosa avrebbe fatto se avesse vinto ci ha risposto: «Quello che farei se dovessi perdere. Mi sveglierei felice di questa esperienza che, in ogni caso, rimarrà indelebile nei miei ricordi più belli». Una filosofia che gli ha portato decisamente bene.

Sanremo 2013 quarta serata

I cantanti hanno proposto per Sanremo Story – questo il titolo della puntata – un brano a loro scelta che appartiene agli albi del Festival, decidendo di interpretarlo come hanno creduto e ricorrendo anche a dei duetti, come nel caso di Annalisa con Emma con Per Elisa di Alice o dei Marta sui tubi con Antonella Ruggero sulle note di Nessuno. E così si sono viste una Luce (tramonti a nord est) di Elisa in versione jazz per merito di Raphael Gualazzi, o una Piazza Grande di Lucio Dalla riproposta nella versione del 1972 da Daniele Silvestri, o una Un bacio piccolissimo affrontata con la solita irriverenza da Elio e Le Storie Tese con tanto di strumenti più piccoli (ma senza rinunciare alla fronte altissima che hanno sfoggiato anche nelle sere precedenti) e una guest star d’eccezione come Rocco Siffredi (clicca qui per l’elenco completo delle esibizioni).

Per quanto riguarda lo show, Luciana Littizzetto ha indossato alcuni abiti provenienti dagli archivi storici del Festival, come quello indossato da Nilla Pizzi nel ’52 e quello di Caterina Caselli del ’66 in abbinata all’inconfondibile caschetto d’oro. E si è reso omaggio a due colonne della storia della manifestazione: Mike Bongiorno – di cui è stata inaugurata una statua all’uscita del Teatro – e Pippo Baudo, ospite sul palco.

Commenti

Commenti

Condivisioni