Notizie

I brani ascoltati in streaming entrano ufficialmente nella Top 100 tedesca

streaming-audio-classifica

Lo streaming audio dei singoli verrà considerato nella compilazione settimanale della Top 100 tedesca. Anche la Germania quindi ha deciso di includere la nuova tecnologia digitale tenendo conto dei brani più ascoltati sul territorio nazionale.

Lo streaming audio è stato inserito anche in Germania tra i fattori che contribuiscono a determinare la classifica dei singoli più ascoltati dal pubblico nazionale. Diventa quindi un elemento fondamentale il servizio offerto da realtà come Deezer e Spotify, modo innovativo di fruizione della musica che nel corso dello scorso anno si è imposto in quasi tutti i paesi europei. L’inclusione nella Top 100 verrà considerata per quei brani ascoltati oltre il 31esimo secondo dagli utenti abbonati a servizi a pagamento; le riproduzioni effettuate invece da chi è iscritto agli stessi servizi in modalità free, saranno ugualmente conteggiate ma in una classifica separata.

Questa scelta, ha spiegato Florian Drucke (managing director della BMVI), è stata fatta per misurare il valore intrinseco dei prodotti musicali, non soltanto le unità vendute di un disco: “Vogliamo migliorare la precisione delle classifiche tedesche, considerando anche la sempre maggiore rilevanza che la tecnologia dello streaming ha assunto nell’ultimo periodo”. Anche in Svezia e Norvegia gli ascolti in streaming dei singoli sono uno dei fattori che determinano le charts già dall’ultimo trimestre 2013, mentre negli States Billboard lo considera già dal 2007.

Commenti

Commenti

Condivisioni