Notizie

Caparezza e il trio Fabi Silvestri Gazzè tra i finalisti delle Targhe Tenco 2014

fabi-silvestri-gazzè-tour-2014-scaletta

Il 6 dicembre 2014 verranno assegnate le Targhe Tenco, riconoscimento che dal 1984 premia il meglio del cantautorato italiano. Tra i finalisti anche Caparezza e il trio Fabi Silvestri Gazzè. 

Tornano, come ogni anno dal 1984, le Targhe Tenco, il prestigioso riconoscimento assegnato ai migliori album italiani di canzone d’autore usciti nel corso dell’anno precedente (nel periodo che va dal 1° settembre al 31 agosto).  A decretarne la vittoria una giuria formata da più di 200 giornalisti musicali. La cerimonia di premiazione per l’edizione 2014 si svolgerà sabato 6 dicembre presso il Teatro Ariston di Sanremo. Le sezioni in totale sono cinque: quattro riservate ai cantautori (canzone, disco assoluto, disco in dialetto e opera prima) e una dedicata agli interpreti di canzoni non proprie.

Tra i finalisti per la categoria disco dell’anno spiccano tra gli altri Caparezza con Museica, Brunori Sas con Il cammino di Santiago in taxi (album che contiene il singolo Kurt Cobain) e Le luci della centrale elettrica , progetto musicale del cantautore ferrarese Vasco Brondi, con Costellazioni. Per la categoria miglior opera prima sono in lizza, tra gli altri, Pierpaolo Capovilla (leader dei Teatro degli Orrori e degli One Dimensional Man) con il suo esordio solista Obtorto Collo e Levante con Manuale distruzione (a breve in partenza per il suo primo tour europeo).

Tra i brani candidati nella sezione canzone singola troviamo anche L’amore non esiste, secondo singolo frutto della collaborazione tra Niccolò Fabi Daniele Silvestri e Max GazzèIl cielo è vuoto, scritta e interpretata da Cristiano De Andrè e Del suo veloce volo, brano di Franco Battiato e Antony Hegarty. Tra i cinque a contendersi il riconoscimento di miglior album in dialetto ci sono i 99 Posse (con Curre curre guagliò 2.0), Enzo Avitabile (Music life O.s.t.) e Davide Van De Sfroos (Goga e Magoga).

Last but not least, citiamo l’unica categoria dedicata agli interpreti di canzoni non proprie. Tra gli album finalisti ricordiamo A te di Fiorella Mannoia (da novembre in tour), Segni (e) particolari di Alberto Patrucco e Andrea Mirò e Canzoni di Chiara Civello, ospite la scorsa primavera della redazione di Onstage per un emozionante live acustico.

Targhe Tenco 2014: i finalisti

Album dell’anno
Brunori Sas, Il cammino di Santiago in taxi
Caparezza, Museica
Le Luci della Centrale Elettrica, Costellazioni
Massimo Volume, Aspettando i barbari
Nada, Occupo poco spazio
Virginiana Miller, Venga il regno

Opera prima
Betti Barsantini, Betti Barsantini
Pierpaolo Capovilla, Obtorto collo
Filippo Graziani, Le cose belle
Johann Sebastian Punk, More Lovely and More Temperate
Levante, Manuale distruzione

Canzone singola
L’amore non esiste di Niccolò Fabi, Max Gazzè, Daniele Silvestri
Il cielo è vuoto di Cristiano De André
Del suo veloce volo di Antony Hegarty e Franco Battiato
Lettera di San Paolo agli operai dei Virginiana Miller
Sessanta sacchi di carbone di Giacomo Lariccia 

Album in dialetto
Enzo Avitabile, Music life O.s.t.
Francesco Di Bella, Francesco Di Bella & Ballads Cafè
99 Posse, Curre curre guagliò 2.0
Davide Van De Sfroos, Goga e Magoga
Loris Vescovo, Penisolâti

Interpreti di canzoni non proprie
Chiara Civello, Canzoni
Fiorella Mannoia, A te
Mirco Menna, Io, Domenico e tu
Alberto Patrucco e Andrea Mirò, Segni (e) particolari
Raiz e Fausto Mesolella, Dago Red
Saluti da Saturno, Shaloma locomotiva

Commenti

Commenti

Condivisioni