Onstage
the-kolors-bonolis-pink-floyd-money

Ospiti di Bonolis, i Kolors hanno suonato i Pink Floyd (e se la sono cavata benissimo)

Tra gli ospiti della prima puntata del programma di Paolo Bonolis Music andata in onda la sera dell’11 gennaio ci sono stati i Kolors, che si sono esibiti eseguendo la loro versione (assolutamente all’altezza dell’arduo compito) di Money dei Pink Floyd. È una canzone particolarmente significativa per il frontman Stash, perchè, come ha raccontato, proprio ad essa deve il suo nome – che non è un soprannome o un nome d’arte, come potrebbero pensare in molti. Suo padre è infatti un fan appassionato del gruppo inglese e ha deciso di chiamare così il figlio riprendendo una parola del brano (“stash” appunto), che si potrebbe tradurre con “tesoruccio”.

Nella loro riuscitissima performance i Kolors sono stati accompagnati da Tullio De Piscopo alla batteria, ma non era la prima volta che si cimentavano con un pezzo da novanta della storia della musica e della discografia dei Floyd. Già nel 2015, infatti, avevano incollato ai televisori gli spettatori di Amici con la cover di Another Brick In The Wall.

Tra gli altri ospiti della serata che hanno proposto la canzone a cui sono più legati – e raccontato aspetti e aneddoti inediti del loro modo di vivere la musica – anche Elisa, Francesco Renga, Manuel Agnelli, Noemi, Ezio Bosso, Fedez e J-Ax, Enzo Avitabile e i super ospiti internazionali John Travolta e Simon Le Bon.

Clicca qui per vedere l’esibizione dei Kolors sul sito di Mediaset.

Commenti

Commenti

TROVA CONCERTI