Home Notizie

Primo concerto a Londra per gli Stones, che aprono con i Beatles

I Rolling Stones hanno suonato ieri sera a Londra per il primo dei cinque concerti del loro mini tour 2012, pianificato per celebrare 50 anni di carriera. 

rolling stones concerti 2012

(ap)

In principio fu il 25 novembre, quando è andato in scena alla 02 London Arena l’attesissimo (alcuni biglietti sono stati venduti a 3000 sterline fuori dalla venue, quasi 4.000 euro) primo concerto di Mick Jagger e compagni di questo 2012. Dopo il secret show di Parigi, lo spettacolo londinese è stato il vero ritorno sul palco della più grande rock’n’roll band del mondo. L’appuntamento, che come gli altri concerti del di quest’anno fa parte delle celebrazioni per i cinquant’anni di carriera degli Stones, ha visto sul palco anche gli storici membri Bill Wyman (che ha suonato nella band tra il ’62 ed il ’92) e Mick Taylor (’69 – ’74), oltre alle ospitate di Mary J Blige e Jeff Beck (che hanno raggiunto la band sul palco per Gimme Shelter e I’m Going Down). Insomma, una grande festa.

Lo show è iniziato in ritardo rispetto all’orario previsto (20.30), ma nessuno se n’è stupito. Sullo schermo è passato un video con i fan di Jagger e soci, compresi Iggy Pop, Elton John e Angus Young degli AC/DC che hanno spiegato cosa rappresentano per loro gli Stones. Johnny Depp (che ha più volte dichiarato di essersi ispirato a Ketih Richards per il personaggio di Jack ne I Pirati dei Caraibi, film al quale ha poi preso parte anche lo stesso Keef nel ruolo di Teague Sparrow, padre di Jack , interpretato proprio da Depp, nel terzo e quarto capitolo della saga prodotta dalla Disney) ha descritto la loro musica come «un suono che ti porta a fare tutte le cose cattive che hai sempre voluto fare». Poi, una tribù di percussionisti vestiti da gorilla – riprendendo la copertina della loro ultima uscita discografica, Grrr! – ha riscaldato l’Arena prima del grande inizio con.. I Wanna Be Your Man dei Beatles.

Si. Proprio con una canzone firmata Lennon-McCartney. Un omaggio agli storici amici/rivali giunti anche loro allo storico traguardo dei cinquant’anni di carriera, ma non solo. Perché quarantacinque anni fa i Fab Four furono chiamati dalla BBC a scrivere una canzone per Our World, il primo programma televisivo ad andare in diretta planetaria. E i quattro invitarono Mick Jagger (che compare anche nei cori) e compagni a partecipare alla diretta.
La scaletta del concerto di Londra è un viaggio nei 50 anni di carriera delle Pietre Rotolanti, con pezzoni storici (come Get Off My Cloud, Paint It Back, Wild HorsesIt’s Only Rock’N’Roll, Miss You, Honky Tonk Women) alternati alle nuove hit come One More Shot e Doom And Gloom (guarda il video), inediti dell’ultimo greatest hits. Con All Down The Line scorrono le immagini degli eroi dei Rolling Stones che passano sul wall, da Chuck Berry a Elvis Presley.

Da notare che Keith Richards ha prestato la sua voce su Before They Make You Run (estratta da Some Girls, 1978) e Happy (da Exile On Main Street). Sympathy for the Devil è stata l’ultima canzone prima dei bis, nei quali gli Stones hanno regalato You Can’t Always Get What You Want e Jumping Jack Flash. Satisfaction era stata inserita nella setlist, ma non è stata suonata. Chissà se la suoneranno nei prossimi appuntamenti, il 29 novembre sempre alla London O2 Arena, l’8 dicembre al Barclays Center di Brooklyn, New York (data aggiunta di recente) e infine il 13 e 15 dicembre al Prudential Center in Newark, New Jersey.

The Rolling Stones concerti 2012,  la scaletta di Londra

I Wanna Be Your Man
Get Off of My Cloud
It’s All Over Now
Paint It Black
Gimme Shelter
Wild Horses
All Down the Line
I’m Going Down
Out of Control
One More Shot
Doom and Gloom
It’s Only Rock ‘n’ Roll (But I Like It)
Honky Tonk Women
Before They Make Me Run
Happy
Midnight Rambler
Miss You
Start Me Up
Tumbling Dice
Brown Sugar
Sympathy for the Devil
Bis:
You Can’t Always Get What You Want
Jumpin’ Jack Flash

Commenti

Commenti

Condivisioni