Home Notizie

Rolling Stones, piccoli club poi concerti a Londra e New York

È dall’anno scorso che si parla di possibili concerti dei Rolling Stones nel 2012 per festeggiare il cinquantesimo anno di attività. Ieri Billboard ha riportato la notizia che la band starebbe per annunciare quattro show a novembre.

Dopo le mille voci, alimentate dalle dichiarazioni di Keith Richards, arriva la conferma: i Rolling Stones tornano sul palco nel 2012, con 4 concerti tra novembre e dicembre, 2 a Londra e 2 a New York. Prima, come riscaldamento, qualche spettacolo in piccoli club, come quello del 25 ottobre a Parigi. Insieme all’uscita di GRRR!, raccolta anticipata dall’inedito Doom And Gloom, si tratta delle celebrazioni per il cinquantesimo anniversario della band inglese.

Rolling Stones concerti 2012È dall’anno scorso che si parla di un possibile ritorno sui palchi dei Rolling Stones nel 2012 per festeggiare il cinquantesimo anno di attività. Ma notizie e indicazioni concrete su possibili concerti, fino a fine agosto, niente. Fino a quando, cioè, il sito di Billboard ha riportato  la notizia che la storica band inglese era pronta per annunciare quattro show a novembre, due a Londra (alla O2 Arena) e due a New York (al Barclays Center di Brooklyn). Secondo l’autorevole magazine americano, gli spettacoli degli Stones sarebbero prodotti da Richard Branson – il visionario patron della Virgin – e dal promoter australiano Paul Dainty. Mick Jagger, Keith Richards, Ron Wood e Charlie Watts si sarebbero assicurati un ingaggio complessivo di 25 milioni di dollari.

Poi è arrivata la conferma ufficiale: gli Stones suoneranno alla 02 Arena di Londra il 25 e 29 novembre, mentre il 13 e 15 dicembre saranno al Prudential Center di Newark (New Jersey). I biglietti per gli show inglesi saranno in vendita a partire dal 19 ottobre alle 9.00 (BST, orario estivo inglese), mentre quelli per i concerti americani dalle 00.00 (EST, orario estivo europeo) di venerdì 26 ottobre (clicca qui per maggiori informazioni).

Qualche giorno dopo l’annuncio, Ron Wood, parlando con NME, aveva dichiarato l’intenzione di fare qualche concerto di warm up in piccoli club. «Nelle prossime settimane faremo probabilmente qualche concerto in locali piccoli, posti da 200/300 persone, per prepararci al meglio. Chiaramente non con il nome Rolling Stones. Tenete d’occhio i concerti dei Cockroaches (già usato in precedenza da Keith Richards e dalla band) o di un gruppo dal nome simile».

Il 25 ottobre è arrivato l’annuncio via Twitter. I Rolling Stones si sarebbero esibiti la sera stessa a Parigi, al Trabendo, un teatro a est della capitale francese, nel Parco de la Villette. I biglietti sono stati venduti durante la mattinata al Virgin megastore degli Champs Elysees con un prezzo sorprendente basso: 15 euro. Ma sono stati solo 350 i fan che hanno potuto godersi lo show.«Cellulari, videocamere, equipaggiamento video e di registrazione sono severamente vietati», avevano scritto gli Stones avvisando i fan. Poco male, se si tratta di vedere la band inglese al suo primo concerto dal 2007.

The Rolling Stones concerti 2012

Già a luglio Keith Richards, parlando con la BBC, si era sbilanciato riguardo alla possibilità di nuovi show per la band. «Ci stiamo pensando seriamente e abbiamo un paio di idee. Stiamo suonano insieme ed è una bella sensazione – aveva detto il 68enne chitarrista inglese – per questo posso dire che qualcosa succederà sicuramente. Ci stiamo lavorando, ma è difficile dire con precisione quando accadrà».

Ad aumentare l’attesa ci aveva pensato ancora una volta il chitarrista, parlando con il sito del mensile americano Q. «Non posso parlare molto di queste faccenda ma credo ci saranno dei concerti programmati a Londra e New York. Se lo dicessi ufficialmente, direbbero che sto scherzando» aveva detto KeefRestavano pochi dubbi: si aspettava solo l’annuncio ufficiale, che finalmente è arrivato. È possibile che questi quattro show diventino una sorta di prova generale per un vero e proprio tour – e perché no di un disco, visto che i Rolling Stones sono stati in studio insieme in questi mesi per registrare. «Quando lavoriamo insieme ritroviamo l’istinto che si perde senza stare in studio insieme» ha dichiarato Richards, confermando il work in progress degli Stones.

A Keith aveva fatto eco Bobby Keys, ex sassofonista della band, che a Billboard aveva dichiarato: «È vero, si tratta di un mini tour. Partirà a novembre con due date in Inghilterra e altre due negli States, alle quali si aggiungeranno poi altri concerti. Richards mi ha detto un paio di mesi fa che questa serie di appuntamenti era nell’aria e che finalmente ora sono pronti». Intanto, l’11 ottobre esce Doom And Gloom, il nuovo singolo inedito dei Rolling Stones tratto dal loro greatest hits GRRR!, prodotto da Don Was (già dietro a Voodoo Lounge, Stripped, Bridges To Babylon, Live Licks e A Bigger Bang), mixato da Jeff Bhasker e registrato l’estate scorsa durante il soggiorno parigino della band.

Commenti

Commenti

Condivisioni