Notizie

Quanta gente ha davvero scaricato il nuovo album degli U2

u2-songs-of-innocence-download

Apple ha diffuso i dati ufficiali sul numero di download dell’album Songs of Innocence degli U2. Si parla di milioni di utenti che hanno scaricato il disco da iTunes. E altri milioni che ne hanno ascoltato almeno un brano. Ecco i numeri.

Gli U2 sono tra le band più chiacchierate degli ultimi tempi. Merito del lancio del nuovo album e, soprattutto, di come la pubblicazione è avvenuta. I termini per il download gratuito da iTunes sono scaduti il 12 ottobre e Apple ha finalmente fornito i dati ufficiali sulla quantità di download di Songs of Innocence. L’azienda di Cupertino ha comunicato che nel giro di un mese il nuovo dico di Bono e compagni è stato scaricato per intero da circa 26 milioni di utenti, ai quali vanno aggiunte 55 milioni di persone che ne hanno ascoltato almeno un brano.

Cifre impressionanti, che però lasciano aperta la discussione a molte valutazioni. I detrattori diranno che, trattandosi di un album gratuito, non si può certo considerare un successo aver raggiunto “solo” il 16% della potenziale platea di 500 milioni di utenti dichiarati durante la presentazione ufficiale del 9 settembre. Il dato però potrebbe suonare all’opposto.

Non si può ignorare che l’industria musicale sia in grave difficoltà e che i numeri raggiunti negli anni ’80 e ’90 sono oggi un miraggio. Gli stessi U2, in tempi floridi, hanno raggiunto i 25 milioni di vendite con The Joshua Tree, il capolavoro della loro discografica che resta il loro lavoro con maggiore riscontro commerciale.

E, guardando ad anni recenti, un solo album è riuscito a raggiungere livelli di vendita simili a quelli degli anni pre Internet: il celebrato 21 di Adele, caso davvero eccezionale (anche nel senso di eccezione) di successo commerciale. Impossibile dunque compiere paragoni con il passato per un’operazione tanto complessa e nuova come quella lanciata da U2 e Apple.

Un’unica cosa è certa: gli U2 hanno raggiunto il loro scopo. E in un periodo nel quale l’industria discografica è sempre più in crisi riuscire a farsi ascoltare da più di 80 milioni di persone in così poco tempo è senza dubbio un risultato enorme.

Commenti

Commenti

Condivisioni