Notizie

Vasco – Fisco: la lettera del rocker

Nelle ultime ore si parla della vicenda Vasco-Fisco. Pare che l’Agenzia delle Entrate stia vigilando sui conti del rocker. Oggi, lo stesso Blasco ha pubblicato una lettera su Facebook, in cui spiega il suo punto di vista:

Nelle ultime ore si parla della vicenda Vasco-Fisco. Pare che l’Agenzia delle Entrate stia vigilando sui conti del rocker. Oggi, lo stesso Blasco ha pubblicato una lettera su Facebook, in cui spiega il suo punto di vista:

«Vasco finisce nel mirino del fisco…Vasco nel mirino del fisco c’è da quasi dieci anni. È dal 2000 infatti che l’agenzia delle entrate quasi ogni anno si è occupata di controllare se pago regolarmente le tasse e non capacitandosi del fatto, e contestandomi sempre solo delle irregolarità…..sono dieci anni che mi fa accertamenti e che staziona nel mio ufficio contabile.

Certo è giusto che il fisco controlli, lavori si dia da fare per scoprire l’evasione

Pensate che Ce ne sono addirittura centinaia di migliaia perfettamente sconosciuti che neanche le conoscono le tasse….su dieci anni magari un po di tempo anche per quelli.

Quest’anno se la sono presa con la barca definita società di comodo in quanto è abilitata per il noleggio, e noleggiandola ahimè solo io …qualcosa non quadra. C’è sotto qualcosa di losco.. Qualcosa c’è infatti ed è che non riesco ad affittarla ad altri. Ma se qualcuno volesse aiutarmi…

Comunque è tutto regolare. Una barca adibita al noleggio ha degli obblighi in più, di sicurezze di personale a bordo. Ha delle spese in più. Però potrebbe scaricare un po’ di gasolio qualche grammo di olio motore. Insomma sono scelte, calcoli economici… certo

La cosa migliore sarebbe battere bandiera panamense .

Tanti lo fanno. Io quando la uso pago un regolare l ‘affitto alla società con i miei soldi. La quale paga le sue regolari tasse sugli incassi. Io non scarico niente naturalmente

Altra notizia completamente infondata apparsa su qualche giornale era che si trattava di società offshore … fatta per evadere le tasse . io non so chi si inventa queste storie ma forse non ci si diverte più con niente….

Si sosteneva anche che fosse in parte di proprietà svizzera. Invece batte orgogliosa bandiera italiana e gli unici due poveri soci siamo io e Fini.

Cosa volete in questo paese è vero tutto e non è vero niente. Niente è certo

Tutto fa brodo, … la finanza quando arriva trova sempre qualcosa da contestare. (da notare che contestare NON significa appurare una evasione. Ma solo affermare una interpretazione diversa della stessa legge. Quindi Intanto ti fanno pagare poi puoi far ricorso.

Io non ho mai evaso il fisco e nemmeno ho preso residenze in paradisi fiscali.

Ho sempre pensato che se sono italiano è qui che risiedo ed è qui che pago le tasse. Ma mi fa schifo questo sistema e ve lo dico chiaro.

C’è del marcio in Danimarca».

Commenti

Commenti

Condivisioni