Onstage
vasco-servizio-iene-secondary-ticketing

La reazione di Vasco dopo il servizio delle Iene sul secondary ticketing

Il servizio delle Iene andato in onda la sera dell’8 novembre 2016 a proposito del secondary ticketing, ossia la rivendita non autorizzata di biglietti per eventi live su alcuni siti web, produce i primi effetti. Vasco Rossi, attraverso la sua pagina Facebook, ha comunicato la sospensione del rapporto commerciale con Live Nation Italia, promoter dei concerti del grande artista italiano. La nota è firmata da Giamaica Management, società che gestisce gli interessi di Vasco.

Non è la prima volta che Vasco si schiera contro il fenomeno del secondary ticketing, ossia la rivendita non autorizzata di biglietti su siti web. Pochi giorni fa, insieme a molti suoi colleghi (Jovanotti, Tiziano Ferro, Ligabue, Eros Ramazzotti e tanti altri), aveva firmato la petizione di SIAE lanciata per chiedere l’oscuramento di tutte le piattaforme online che speculano sulla rivendita dei biglietti.

Redazione

Foto di Roberto Panucci

Commenti

Commenti

TROVA CONCERTI