Notizie

Il vinile si è preso la sua rivincita, record di vendite nel 2015

vendite vinile 2015 record rivincita

Il vinile si è preso definitivamente la sua rivincita. Dopo aver intrapreso una lenta ma inesorabile operazione di riconquista del mercato – perchè il cuore degli appassionati, quello no, non lo ha mai perso – il vinile, dato per morto ogni volta che ha fatto capolino un nuovo supporto, dalle cassette al digitale, nel 2015 ha finalmente assestato il colpo di grazia agli avversari e rinsaldato la sua posizione.

Vendite vinile 2015 record rivincita

La nota catena inglese di negozi di musica HMV ha infatti annunciato di aver venduto per Natale giradischi con una media di 1 al minuto. Il Chief Executive
Ian Topping ha dichiarato: «Da sempre i prodotti del mondo dell’entertainment costituiscono una grossa fetta degli acquisti fatti per Natale e nel 2015 il re è stato il giradischi, come diretta conseguenza della resurrezione del vinile». A quanto pare, se fino a poco fa circa un terzo dei possessori di dischi li compravano o collezionavano per il gusto di averli, senza possedere lo strumento necessario per ascoltarli, ora hanno cominciato a dotarsene, dando vita ad un incremento del 240% nelle vendite. E il circolo vizioso che si è creato fa ben sperare l’industria musicale made in UK, che si aspetta di vedere crescere le vendite dei vinili fino ad arrivare a 2 milioni nel 2016.

Questi dati fotografano la situazione inglese, che però non si discosta di molto da come stanno andando le cose nel resto del mondo. A confermarlo ci sono i dati di Amazon, presente in più nazioni e con un bacino ben più ampio: anche dal colosso delle vendite online fanno sapere che il supporto audio più acquistato dagli utenti è un giradischi, il Jensen all-in-one, un buon compromesso tra qualità di riproduzione, funzionalità e prezzo. A fare presagire così buoni risultati ci avevano già pensato i dati relativi agli USA nel primo semestre del 2015: sono 9 milioni i vinili comprati negli Stati Uniti tra gennaio e giugno, una cifra da record che non si vedeva dal 1989, poco prima dell’avvento dei CD.

Commenti

Commenti

Condivisioni