Il ritorno in grande stile dei Disclosure a Milano

Foto-concerto-disclosure-milano-16-febbraio-2016
di Laura Ritagliati
Foto di Francesco Prandoni

Mediolanum Forum, Assago (Milano), 16 febbraio 2016. Dopo Olanda, Belgio, Germania, Danimarca e Polonia, la leg europea del Caracal Tour 2016 dei Disclosure è finalmente sbarcata in Italia. Il duo formato dai fratelli Guy e Howard Lawrence (rispettivamente classe 1991 e 1994) mancava a Milano da marzo 2014, quando avevano presentato all’Alcatraz i brani del primo (sorprendente) disco d’esordio Settle.

In apertura dell’unica data italiana del duo che ha ridato il giusto lustro all’edm inglese, dj Pomo, produttore e multistrumentista canadese che ha scaldato per bene il pre show. Il Forum, anche se in versione ridotta con l’ultimo anello chiuso al pubblico, fa fatica a contenere le migliaia di fan presenti. Un parterre così affollato non lo vedevo da parecchio tempo, sembra di essere ad un festival di musica elettronica più che ad un concerto in un palazzetto. A giudicare dal pubblico molto “milanese” si ha la sensazione di essere nel posto giusto al momento giusto, percezione tipica degli eventi “esclusivi” che affollano la città meneghina.

Guarda le foto del concerto

Sono circa le 21.20 quando i Disclosure fanno il loro ingresso in scena con White Noise, secondo singolo estratto da Settle. Già dal primo ritornello è subito (h)i(p)steria. Consolle a specchio rialzate, fasci di luce dall’alto verso il basso e proiezioni geometriche multicolor, fanno sembrare i due fratelli prodigio degli alieni venuti dallo spazio su una gigantesca astronave. I megaschermi alle spalle del palco ipnotizzano i presenti, intenti più a riprendere con gli smartphone che ha godersi l’inizio dello show. Si incomincia con il botto, a suon di bassi che spettinano letteralmente il pubblico. In brani come Bang That When a Fire Starts to Burn le atmosfere e i suoni si fanno ancor più da club e i due pompano nelle casse (Power Francers concedetemi la citazione) come non mai.

Leggi la scaletta del concerto

Per il loro ritorno in Italia i fratelli Lawrence hanno portato in scena uno spettacolo potente, con una produzione e dei visual di alto livello, l’effetto è davvero sorprendente. Supportati da una scenografia di livello, i due ragazzi mixano, suonano, cantano, tenendo (e riempiendo) bene il gigantesco palco. Sono pochi gli artisti di questo genere ad essere in grado di fare questi numeri, soprattutto nel nostro Paese. Per un’ora e mezza i Disclosure ci hanno fatto ballare e scatenare a suon di bassi e proiezioni ipnotiche, trasformando un noioso martedì nel più divertente dei sabati sera.

Altri articoli su questo concerto

Commenti

Commenti

Condivisioni