Il re del porn groove Immanuel Casto sbarca a Milano con il suo Sognando Cracovia Tour

immanuel-casto-romina-falconi-tour-2014

Immanul Casto e Romina Falconi intrattengono e divertono il nutrito pubblico venuto per assistere alla tappa milanese del Sognando Cracovia Tour. La recensione del concerto del 29 ottobre 2014. 

Alcatraz, Milano, 29 ottobre 2014. Testi dai toni forti e canzoni irriverenti quelli di Immanuel Casto, in concerto a Milano con il suo Sognando Cracovia Tour. Un Alcatraz affollato accoglie il “casto divo” accompagnato da Romina Falconi: insieme aprono lo show sulle note di Je t’aime… moi non plus, celebre brano della coppia Gainsbourg-Birkin. Immanuel accoglie il suo pubblico con un ammiccante «stasera faremo l’amore». Gli iniziali problemi al video, risolti in pochi minuti, non fermano lo spettacolo che ha inizio con Crash, brano del 2010.

Sul palco, oltre a Casto e Falconi, anche due musicisti e una coppia di ballerine che insieme animano la già calda serata. Paillettes e lustrini accompagnano sonorità elettroniche che strizzano l’occhio agli anni ’80, con i synth che dominano la scena nella maggior parte dei brani. Il variegato pubblico dell’Alcatraz (tra parrucche colorate e rossetti accesi si scorge con sorpresa anche qualche metallaro) si infiamma sulle note della provocatoria Sexual navigator, seguita da una cover di Gioca jouer che, cambiando i suggerimenti di ballo in salsa hot, diverte e coinvolge le centinaia di fan accorsi per assistere allo show.

Colpiscono le doti canore di Romina Falconi e la capacità di Immanuel di tenere il palco, eredità della sua passata carriera in ambito teatrale. Il re del porn groove saluta i suoi fan con un sincero «vorrei non finisse mai», eseguendo gli ultimi brani della scaletta Tropicanal e Sognando Cracovia, pezzo che dà il nome alla tournée. Se volete passare un’ora e mezza divertendovi assistere a un live di Casto è una buona occasione per farlo.

Commenti

Commenti

Condivisioni