Alice In Chains, la recensione del nuovo The Devil Put Dinosaurs Here

Alice-in-Chains-The-Devil-Put-Dinosaurs-Here recensione

Alice In Chains The Devil Put Dinosaurs Here recensioneAlice In Chains
The Devil Put Dinosaurs Here
(Virgin/EMI)

Siamo tutti d’accordo: nessuno sostituirà mai Layne Staley. Né dietro il microfono, né sul palco, né tanto meno nel cuore di milioni di fan. Detto questo è innegabile che la seconda incarnazione degli Alice In Chains con William DuVall alla voce attivatasi sul finire del 2005, sia una delle reunion meglio riuscite di ogni tempo, in cui oltre a celebrare degnamente il glorioso passato, viene prodotto anche nuovo materiale di qualità elevata.

Un disco grandioso, e in parte inaspettato, quattro anni fa (Black Gives Way To Blue) e ora il quinto capitolo di una carriera decisamente inimitabile: The Devil Put Dinosaurs Here inizia con un trittico clamoroso, dove Pretty Done si inserisce perfettamente in mezzo alle già note Hollow e Stone, quest’ultima sostenuta da un basso sferragliante di Mike Inez oltre che dalla ritmica marziale e infallibile di Sean Kinney. Proseguendo nell’ascolto difficilmente si trovano momenti superflui. D’accordo, la doppietta Lab Monkey/Low Ceiling un po’ annoia alla lunga, ma è solo un caso. Voices ci riporta negli anni d’oro in un istante, grazie sia a un chorus che definire affascinante è poco, sia a un incedere che ricorda realmente l’epoca delle camice di flanella; Breath On A Window viaggia decisa senza sosta, per poi lasciare spazio alla chitarra acustica che apre Scalpel, altro highlight assoluto del lavoro; il sinistro andamento della titletrack invece esalta pienamente le armonie vocali del duo Cantrell/DuVall.

Già, Jerry Cantrell, uno che non è mai stato capace di scrivere un riff banale dai novanta a oggi (sentitevi la bellissima Phantom Limb qualora servissero ulteriori riprove a riguardo), è pure un singer di tutto rispetto; è lui in sostanza il vincitore, nonché leader di un gruppo che, nonostante non abbia più la portata e la celebrità mainstream che possedeva vent’anni fa, resta una delle migliori band di alternative rock e di hard & heavy sulla piazza mondiale, tanto in studio quanto dal vivo. Chapeau.

The Devil Put Dinosaurs Here

Canzoni
Hollow Durata: 05:41 Riproduci Acquista dall'album: The Devil Put Dinosaurs Here
Pretty Done Durata: 04:35 Riproduci Acquista dall'album: The Devil Put Dinosaurs Here
Stone Durata: 04:22 Riproduci Acquista dall'album: The Devil Put Dinosaurs Here
Voices Durata: 05:42 Riproduci Acquista dall'album: The Devil Put Dinosaurs Here
The Devil Put Dinosaurs Here Durata: 06:38 Riproduci Acquista dall'album: The Devil Put Dinosaurs Here
Lab Monkey Durata: 05:58 Riproduci Acquista dall'album: The Devil Put Dinosaurs Here
Low Ceiling Durata: 05:15 Riproduci Acquista dall'album: The Devil Put Dinosaurs Here
Breath On a Window Durata: 05:19 Riproduci Acquista dall'album: The Devil Put Dinosaurs Here
Scalpel Durata: 05:21 Riproduci Acquista dall'album: The Devil Put Dinosaurs Here
Phantom Limb Durata: 07:07 Riproduci Acquista dall'album: The Devil Put Dinosaurs Here
Hung On a Hook Durata: 05:34 Riproduci Acquista dall'album: The Devil Put Dinosaurs Here
Choke Durata: 05:44 Riproduci Acquista dall'album: The Devil Put Dinosaurs Here

Commenti

Commenti

Condivisioni