Archive, la bellezza di Axiom tra delicatezza e intensità

archive-axiom-cover

Gli Archive tornano con il nuovo album Axiom, un perfetto mix tra momenti delicati e intensi. Sette tracce adatte a un ascoltatore non occasionale. Ecco la recensione.

archive-axiom-recensione

C’è un dettaglio che può passare inosservato ai più quando si parla degli Archive. Sono una delle poche band (anche se sarebbe meglio definirli collettivo) che si può permettere di sfoggiare un inconsueto accostamento di stili alla voce “genere musicale”: Trip-hop / Progressive Rock. Il gruppo di Londra è attivo da quasi 20 anni: inizialmente veniva facilmente incasellato nel contesto del Bristol Sound, ma col tempo ha esplorato diverse vie, finendo per trovare una ragione di esistere (a quanto pare definitiva) nello spicchio più impegnato e artistico del rock.

La loro forza non è da ricercare nella tecnica individuale dei musicisti, e nemmeno in composizioni di altissimo livello. Il dono degli Archive si manifesta nell’atmosfera che riescono a creare, nelle immagini che dipingono con il suono, nei viaggi che fanno vivere all’ascoltatore (attento, non casuale). E accade esattamente questo in Axiom, nono album in studio degli inglesi e colonna sonora dell’omonimo cortometraggio della durata di 40 minuti curato dai film maker spagnoli NYSU. Axiom è un’isola nel nulla, dalla quale non si può scappare; sottoterra c’è una città popolata da abitanti il cui destino è legato ai rintocchi di una campana. Le immagini in bianco e nero convogliano una sensazione di mistero, e a giudicare dal trailer e dai teaser (che si possono assaggiare qui) la storia ha tutte le carte in regola per essere definita una distopia.

Da sempre incline al concettuale e forte di un’attitudine drammatica contaminata da un pizzico di english humor, il collettivo di Londra conferma la sua maestria nel destreggiarsi tra momenti delicati e intensi crescendo con sette tracce indissolubilmente collegate tra di loro a livello lirico e musicale. Axiom è un disco che funziona benissimo da solo; ma analizzando i testi e perdendosi nei paesaggi di pezzi come Shiver e Distorted Angles la voglia di guardare il corto sale a dismisura.

Axiom

Canzoni
Axiom Durata: 09:59 Riproduci Acquista dall'album: Axiom
Axiom (Reprise) Durata: 04:25 Riproduci Acquista dall'album: Axiom

Commenti

Commenti

Condivisioni