Coldplay, in Ghost Stories tutto l’amore (finito) di Chris Martin

coldplay ghost stories recensione

Con il loro sesto disco i Coldplay segnano un passaggio a vuoto. Ghost Stories è un buon album, ma decisamente sotto il livello che ci si sarebbe aspettato da loro. Leggi la recensione.

coldplay-ghost-stories

Esiste un’indissolubile relazione (biunivoca e bidirezionale) tra la vita di un musicista e quello che scrive. Inutile sottolineare che l’amore – nelle note come nelle emozioni – occupa una posizione di rilievo: la storia della musica conta un numero spropositato di canzoni composte con una figura ingombrante nella testa. In questo caso la separazione tra Chris Martin e Gwyneth Paltrow ha influito pesantemente sull’andamento (lento) di Ghost Stories – un disco concettuale che in teoria analizza il riflesso delle azioni compiute in passato su presente e futuro di una relazione (un concetto un po’ alla Sliding Doors), ma che finisce inevitabilmente per virare sul personale.

Nel 2005 Chris dedicò Fix You e Swallowed In The Sea alla sua bella, alle prese con l’elaborazione di un grave lutto familiare; oggi c’è un intero album che racconta il loro matrimonio andato in frantumi, con tanto di figli che appaiono in due brani (Apple in Always In My Head, Moses in O – a detta di Martin «il pezzo più bello che abbiamo mai scritto»). Ma le tracce che compongono il sesto disco dei Coldplay non provengono dall’ispirazione del solo Chris: proprio come farebbe qualsiasi persona che deve fare i conti con la fine di una storia, lui ha cercato l’aiuto degli amici. Ha incoraggiato i membri del gruppo a portare nuove idee in studio invece di limitarsi ad arrangiare le sue melodie: è un approccio che la band non aveva mai sperimentato prima.

Dato il tema preso in esame sarebbe stato da ingenui aspettarsi ritornelli allegri e rime spensierate: nonostante Martin sostenga che il messaggio finale sia «non mollare mai», l’atmosfera generale è plumbea. Perfino i primi due brani, che descrivono la fase dell’innamoramento, hanno un retrogusto malinconico. E proprio Magic rappresenta un ottimo punto di partenza per entrare nel mood dell’album. Molti degli elementi presenti nel singolo ricorrono con puntualità nei tre quarti d’ora scarsi di Ghost Stories: il ritmo compassato, il suono elettronico della batteria, l’utilizzo di pad e synth “nebbiosi”, l’assenza quasi totale di parti vocali energiche.

Escludendo A Sky Full Of Stars (dove la produzione di Avicii s’indovina fin dallo scontatissimo giro iniziale di piano), l’album si presenta come una vera e propria raccolta di ballad, in alcuni casi azzeccate (la conturbante Midnight, l’aurea O e l’intensa Oceans – che per intenzione e interpretazione ricorda i primi e più ruvidi Coldplay), ma in altri meno incisive (le vacue Another’s Arms e Ink, la per nulla stupefacente True Love confezionata da Timbaland).

Liricamente Ghost Stories è caldamente sconsigliato a chi ama trovare metafore nascoste nei testi, talmente diretti e semplicioni da sfiorare talvolta il patetico: una pecca letale quando si ha a che fare con un concept-album. Fortunatamente le melodie sopperiscono a questa mancanza, uscendo vincenti nella loro immediatezza; ma anche se il livello medio delle composizioni è soddisfacente, a posteriori questo disco sarà probabilmente ricordato come una mera divagazione, slegata da un percorso artistico finora molto meglio definito.

Ghost Stories

Canzoni
Always In My Head Durata: 03:36 Riproduci Acquista dall'album: Ghost Stories
Magic Durata: 04:45 Riproduci Acquista dall'album: Ghost Stories
Ink (Live At Le Casino De Paris, Paris) Durata: 04:09 Riproduci Acquista dall'album: Ghost Stories
Ink Durata: 03:48 Riproduci Acquista dall'album: Ghost Stories
True Love Durata: 04:05 Riproduci Acquista dall'album: Ghost Stories
Midnight Durata: 04:54 Riproduci Acquista dall'album: Ghost Stories
Another's Arms Durata: 03:54 Riproduci Acquista dall'album: Ghost Stories
Oceans Durata: 05:21 Riproduci Acquista dall'album: Ghost Stories
A Sky Full of Stars Durata: 04:28 Riproduci Acquista dall'album: Ghost Stories
O (Hidden Track) Durata: 07:46 Riproduci Acquista dall'album: Ghost Stories

Commenti

Commenti

Condivisioni