Notizie

Depeche Mode Delta Machine Recensione

Depeche Mode delta machine recensioneDepeche Mode
Delta Machine
(Sony)

«Ci sono chiaramente delle influenze blues. Il filo conduttore delle canzoni è un grido d’aiuto, che è proprio del blues. Ci si lamenta delle proprie pene, ma in qualche modo ci si libera attraverso la musica». Così Dave Gahan descrive l’approccio compositivo di Delta Machine, tredicesimo lavoro in studio del terzetto di Basildon, una sorta di ritorno verso quel sound che li ha resi davvero immortali.

Dopo aver sparigliato le carte della scena pop con una manciata di dischi che mescolava ritornelli affascinanti ed elettronica di largo consumo, i Depeche Mode hanno sterzato in modo piuttosto evidente poco dopo la metà degli Ottanta, lasciando intravedere un aspetto piuttosto oscuro della proprio musica, alimentato anche dai ben noti problemi di tossicodipendenza di Gahan, un Iggy Pop della generazione elettropop, presenza fondamentale sul palco e autentico rovescio della medaglia dell’amico Martin Gore, compositore eccelso e leader incontrastato del gruppo.
Il risultato più affascinante di questo mix viene ben riassunto in una tripletta di dischi che li consegna alla storia e li lancia in cima alle classifiche di tutto il mondo: Violator, Songs Of Faith And Devotion e Ultra sono la summa di un suono personale e affascinante, devoto al blues del Delta – lo stesso del titolo del nuovo disco -, ma piegato alle esigenze dei sintetizzatori e delle drum machine. Gore si divide tra chitarra e tastiere e regala una sequenza di singoli che non ha rivali, imponendo la sua band come una delle migliori anche degli anni Novanta. Il peso della fama e di una carriera sempre ai vertici rischia di interrompere la parabola dei Depeche, ma la maturità e un nuovo equilibrio interno (Gahan, per esempio, ottiene di inserire tre suoi brani in ogni disco) garantiscono un sereno proseguimento senza troppi scossoni.

E se la sequenza di album successivi continua sulla strada di una musica elettronica personale, ma un po’ troppo di maniera, Delta Machine cerca con coraggio di rivolgersi verso quella fonte d’ispirazione che tanto bene ha fatto alla musica del terzetto. I tre pezzi di Gahan si mantengono su uno standard discreto – manca la scintilla di genio, ahinoi, ma dovendo scegliere propendiamo per Secret To The End -, mentre il materiale proposto da Gore si divide equamente tra buone cose ed episodi esaltanti che giustificano l’acquisto dell’album e rilanciano con successo le quotazioni dei Depeche. Per carità, non era certo il successo di classifica a mancare ai nostri, ma la sensazione è che un singolo come Soothe My Soul diventerà il prossimo singalong da stadio, mentre Angel e Slow (blues primitivo ed elettronica ai massimi livelli, con la seconda che proviene addirittura dai tempi di Songs Of…) faranno ammattire i fan storici. Il nostro plauso va anche al pop oscuro ed epico di Alone, all’elettronica scarna, quasi in odore di Warp, di My Little Universe, alla conclusiva Goodbye che potrebbe essere una nuova I Feel You.Il resto delle canzoni, come già detto, si mantiene su buoni livelli, garantendo comunque la necessaria qualità a un album che dimostra quella vitalità che molto spesso manca ad artisti in pista da oltre trent’anni. Parafrasando una delle loro hit immortali, ancora oggi, a distanza di così tanto tempo, “we just can’t get enough”. L’appuntamento live, a questo punto, è obbligatorio.

Delta Machine

Canzoni
Welcome To My World Durata: 04:55 Riproduci Acquista dall'album: Delta Machine
Angel Durata: 03:57 Riproduci Acquista dall'album: Delta Machine
Heaven Durata: 04:05 Riproduci Acquista dall'album: Delta Machine
Secret To the End Durata: 05:12 Riproduci Acquista dall'album: Delta Machine
My Little Universe Durata: 04:24 Riproduci Acquista dall'album: Delta Machine
Slow Durata: 03:45 Riproduci Acquista dall'album: Delta Machine
Broken Durata: 03:58 Riproduci Acquista dall'album: Delta Machine
The Child Inside Durata: 04:16 Riproduci Acquista dall'album: Delta Machine
Soft Touch / Raw Nerve Durata: 03:27 Riproduci Acquista dall'album: Delta Machine
Should Be Higher Durata: 05:04 Riproduci Acquista dall'album: Delta Machine
Alone Durata: 04:29 Riproduci Acquista dall'album: Delta Machine
Soothe My Soul Durata: 05:22 Riproduci Acquista dall'album: Delta Machine
Goodbye Durata: 05:04 Riproduci Acquista dall'album: Delta Machine
Long Time Lie Durata: 04:22 Riproduci Acquista dall'album: Delta Machine
Happens All the Time Durata: 04:2 Riproduci Acquista dall'album: Delta Machine
Always Durata: 05:07 Riproduci Acquista dall'album: Delta Machine
All That's Mine Durata: 03:24 Riproduci Acquista dall'album: Delta Machine

Commenti

Commenti

Condivisioni