Notizie

Deproducers – Planetario

Finalmente vede la luce (è il caso di dirlo) Deproducers il frutto del lavoro di quattro produttori/musicisti come Vittorio Cosma, Riccardo Sinigallia, Gianni Maroccolo e Max Casacci.

Deproducers

Planetario

Sony

Finalmente vede la luce (è il caso di dirlo) il frutto del lavoro di quattro produttori/musicisti come Vittorio Cosma, Riccardo Sinigallia, Gianni Maroccolo e Max Casacci, di cui avevamo apprezzato una breve presentazione lo scorso anno all’interno del Planetario di Milano – i quattro, accompagnati dal batterista Dodo Nukishi e con la collaborazione di Howie B, avevano suonato qualche pezzo di questo splendido album. Il connubio tra sonorità anni Settanta, sperimentazioni kraut rock che ricordano corrieri cosmici come i Tangerine Dream o i Neu (guarda caso il titolo di uno dei brani), elettronica e la voce del direttore del Planetario, Fabio Peri, rende questo album una mosca bianca nel panorama italiano attuale. Titoli affascinanti come Costellazioni – Piccola guida stellare, Neu – Nascita di una stella e Travelling – Viaggio di un raggio di luce, a cui si aggiunge la cover di Figli delle stelle di Sorrenti, rendono l’idea di ciò che si trova all’interno di questo magnifico planetario musicale. Da ascoltare all’aperto, con gli occhi al cielo.

Commenti

Commenti

Condivisioni