dEUS Following Sea

- voto:

dEUS Following Sea recensionedEUS
Following Sea
Pias

Una sorpresa, e pure di quelle molto gradite, ci arriva dai nostri belgi preferiti (assieme a Soulwax/2 Many Dj’s), i dEUS di Tom Barman che, a pochi mesi da Keep You Close – uscito nel settembre del 2011 – pubblicano un nuovo disco. Following Sea, settimo album in studio del gruppo, è il frutto della volontà da parte della band di rendere pubblica una manciata di canzoni che rischiava di restare su uno scaffale a prendere polvere e mai scelta fu più azzeccata. Già, perché se il precedente disco mostrava un appannamento piuttosto preoccupante, soprattutto se paragonato ad alcuni capolavori del passato come The Ideal Crash o Worst Case Scenario, questo nuovo capitolo della carriera dei dEUS ci regala nuovamente ottimi motivi per tornare ad amarli come ai bei tempi. Non siamo forse ai livelli di massimo splendore, ma fa piacere constatare come il fervore creativo di Barman e amici sia ancora presente, sebbene in forme più mature e, in qualche modo, pop. Il singolo Quatre Mains (eccellente davvero), Fire Up The Google Beast Algorithm, la conclusiva One Thing About Waves e Sirens sono episodi che non scorderemo troppo facilmente e che ci fanno sperare in una nuova impennata nella carriera del gruppo. Intanto, bentornati tra i preferiti.

Tags: