Notizie

Florence + The Machine – Ceremonials

Grazie a un disco con le bollicine e al carisma della giovane Miss Welch, l’ultima delle dive britanniche, il 2009 si era tinto dei colori raffinati di Florence + The Machine. Allora ci si aspettavano patimenti e dannazioni per battere il chiodo ancora caldo, e invece ci sono voluti oltre due anni perché il seguito di Lungs vedesse la luce.

Florence ha osato prendersi il tempo che giusto i Signori della Musica si concedono: sapeva che solo un gran disco l’avrebbe confermata ad alti livelli, sapeva che la sua istrionica personalità artistica non si plasma a comando, sapeva che un tesoro è prezioso quanto facile da sciupare. Ceremonials è il risultato di tanta consapevolezza. Florence Welch è insieme poetessa e musa, artefice e ispiratrice di mondi sonori eleganti e impenetrabili come un quadro di Kandinskij. Sotto si muovono rock e soul, ma in superficie se ne perdono le tracce. Bene ha scelto i primi due singoli (What The Water Gave Me e Shake It Out), tratti decisi di una trama preziosa e sofisticata.

Commenti

Commenti

Condivisioni