Il nuovo album dei Radiohead A Moon Shaped Pool è un’opera d’arte

Radiohead-Full-Stop-nuovo-brano-live

Partiamo dalla fine: il nuovo album dei Radiohead è bellissimo. E nonostante molte canzoni non siano frutto di recente lavoro e siano già state eseguite dal vivo nell’arco della loro carriera (quattro, per l’esattezza, e di Burn The Witch si sa che il testo risale al 2005), resta un disco molto ispirato. Piccolo disclaimer: è una recensione a caldo. L’ho ascoltato una quindicina di volte, ma so che svelerà il suo vero volto solo nel tempo, la centesima volta che schiaccerò play.

La sensazione che ho provato con i primi ascolti è la stessa che ho avuto con Vulnicura, l’ultimo disco di Björk, ovvero quella di trovarmi di fronte a un’Opera d’Arte. C’è la classifica, l’hype, ci sono le hit, le playlist Spotify, tutto molto bello. Poi c’è la musica e c’è chi non si è dimenticato del perché e di come si fa. Con questo non voglio negare il peso fondamentale di tutta la musica “dell’altro tipo”, ma è di vitale importanza che ci sia ancora qualcuno che non abbia perso di vista la rotta, che lo faccia per muovere le coscienze, per commuovere, per far riflettere, o semplicemente per farci rimanere con gli occhi sgranati, perché non abbiamo capito quello che abbiamo ascoltato, come l’hanno fatto, cosa sia successo. Qualcuno che sposti l’asticella più in là, sempre, che almeno ci provi. Ecco, questo qualcuno per fortuna sono i Radiohead. Datevi pace, non è un disco da ascoltare sul cellulare, né dagli striminziti speaker del vostro laptop, ve ne perdereste la metà.

Non aspettatevi l’ennesima rivoluzione, quella l’hanno già fatta almeno due volte, con Ok Computer e Kid A – e non escludiamo possa ricapitare in futuro. L’aspetto davvero interessante di A Moon Shaped Pool è che al suo interno convivono tutte le diverse nature dei Radiohead. La superlativa consapevolezza dei mezzi e di linguaggio, il gusto per i suoni, l’immensa cultura musicale, tutto è fatto rientrare nei pochi minuti che scandiscono ciascuno degli undici brani in scaletta. C’è un perfetto equilibrio fra il rock “classico” di The Bends e la sperimentazione di Kid A, con degli splendidi arrangiamenti orchestrali a fare da terzo incomodo.

Immaginatevi la scena: i cinque Radiohead su un palco, la classica band con due chitarre, basso, batteria e tastiere, immersa in un bagliore alieno che produce suoni sovrannaturali e interagisce con il loro rock dallo stampo britannico (Ful Stop). In un ipotetico incontro ravvicinato del terzo tipo, gli inglesi cercano di dialogare con un linguaggio complesso ma universale come quello orchestrale (Tinker Tailor…). Di tanto in tanto il bagliore prende il sopravvento, a volte si assopisce e riemerge la rock band (Decks Dark). In altre occasioni lasciano parlare l’orchestra e l’alieno resta in ascolto e annuisce (The Numbers). Il risultato dell’unione di questi tre elementi suona sorprendentemente naturale ed estremamente omogeneo, come fossero insieme e comunicassero tra loro da una vita.

In attesa di capirlo meglio dopo la necessaria sedimentazione, ben prima del centesimo ascolto posso dire con certezza che è un disco dalla profondità straordinaria, di fronte alla quale ci si può smarrire facilmente.

A Moon Shaped Pool

Canzoni
Burn the Witch Durata: 03:4 Riproduci Acquista dall'album: A Moon Shaped Pool
Daydreaming Durata: 06:24 Riproduci Acquista dall'album: A Moon Shaped Pool
Decks Dark Durata: 04:41 Riproduci Acquista dall'album: A Moon Shaped Pool
Desert Island Disk Durata: 03:44 Riproduci Acquista dall'album: A Moon Shaped Pool
Ful Stop Durata: 06:07 Riproduci Acquista dall'album: A Moon Shaped Pool
Glass Eyes Durata: 02:52 Riproduci Acquista dall'album: A Moon Shaped Pool
Identikit Durata: 04:26 Riproduci Acquista dall'album: A Moon Shaped Pool
The Numbers Durata: 05:45 Riproduci Acquista dall'album: A Moon Shaped Pool
Present Tense Durata: 05:06 Riproduci Acquista dall'album: A Moon Shaped Pool
Tinker Tailor Soldier Sailor Rich Man Poor Man Beggar Man Thief Durata: 05:03 Riproduci Acquista dall'album: A Moon Shaped Pool
True Love Waits Durata: 04:43 Riproduci Acquista dall'album: A Moon Shaped Pool

Commenti

Commenti

Condivisioni