Onstage
kendrick-lamar-damn

Il nuovo album di Kendrick Lamar è un concentrato di hit

Tornare in studio dopo un prodotto di successo come To Pimp A Butterfly per Kendrick Lamar non dev’essere stato un compito semplice. Uscire da quello studio, due anni dopo, con un album dal feroce impatto come DAMN., invece, è follia pura. L’asticella posta dal rapper statunitense infatti era davvero alta. Il disco precedente, considerato una pietra miliare del genere, era una vera e propria esperienza sensoriale, un viaggio nella mente dell’artista e nella società americana.

kendrick-lamar-damnRipetersi quindi, per certi versi, significava dover superare e spostare nuovamente il paletto un po’ più in là. L’unico modo per farlo era ridimensionarsi e, a differenza dei suoi colleghi che ogni volta cercano soluzioni ingegnose per stupire gli ascoltatori, Kendrick ha alleggerito il suo bagaglio al posto di appesantirlo. Sapeva bene infatti che replicare l’esperienza di To Pimp A Butterfly sarebbe stata una mossa suicida. Ha puntato quindi a un disco pieno di banger senza troppo impegno e politica, realizzando un progetto meno forte dal punto di vista lirico ma altresì potente musicalmente.

DAMN., è un concentrato di hit dai bassi potenti: si passa dalla trap di Dna e Humble, all’RnB di Loyalty con Rihanna, fino ai pezzi conscious come Feel. L’album rimane coeso e non si percepisce minimamente l’effetto playlist. Nessun riempitivo, tutti e quattordici i brani sono potenziali singoli e anche la collaborazione con gli U2, che tanto ha spaventato i fan, si è rivelata azzeccata. Il brano Xxx dunque ha convinto e la voce di Bono si è sposata alla perfezione con il flow del rapper di Compton.

Kendrick Lamar ha silenziosamente tolto la polvere dall’asticella. Non l’ha di certo superata, ma non ha deluso le aspettative. DAMN., non verrà considerato come il capolavoro della sua carriera, ma come un album in grado di divertire e divertirlo. Personaggi come lui, capaci di reinventarsi magistralmente ogni volta senza perdere la bussola non ce ne sono ormai molti, bisogna tenerseli stretti. Kendrick Lamar ha dimostrato nuovamente di non avere eguali in America.

di Stefano Mazzone

DAMN.

Canzoni
BLOOD. Durata: 01:58 Riproduci Acquista dall'album: DAMN.
DNA. Durata: 03:05 Riproduci Acquista dall'album: DAMN.
YAH. Durata: 02:4 Riproduci Acquista dall'album: DAMN.
ELEMENT. Durata: 03:28 Riproduci Acquista dall'album: DAMN.
FEEL. Durata: 03:34 Riproduci Acquista dall'album: DAMN.
LOYALTY. (FEAT. RIHANNA.) Durata: 03:47 Riproduci Acquista dall'album: DAMN.
PRIDE. Durata: 04:35 Riproduci Acquista dall'album: DAMN.
HUMBLE. Durata: 02:57 Riproduci Acquista dall'album: DAMN.
LUST. Durata: 05:07 Riproduci Acquista dall'album: DAMN.
LOVE. (FEAT. ZACARI.) Durata: 03:33 Riproduci Acquista dall'album: DAMN.
XXX. (FEAT. U2.) Durata: 04:14 Riproduci Acquista dall'album: DAMN.
FEAR. Durata: 07:4 Riproduci Acquista dall'album: DAMN.
GOD. Durata: 04:08 Riproduci Acquista dall'album: DAMN.
DUCKWORTH. Durata: 04:08 Riproduci Acquista dall'album: DAMN.

Commenti

Commenti

TROVA CONCERTI