Notizie

Klaxons – Surfing The Void

Klaxons

Surfing The Void

Polydor

***½

Non si odono sirene. Niente cover di Paul Oakenfold, di quella parziale attitudine dance che aveva caratterizzato Myths Of The Near Future è rimasto poco. Oltretutto la manfrina del nu-rave è morta e sepolta da un pezzo. E allora come descrivere il nuovo lavoro dei Klaxons? Togliendo (finalmente) quella patina discutibile di hype che li ha accompagnati fin dal debutto: i francesi sono una indie band che suona con tanta energia. Limpido il tocco in regia di Ross Robinson (produttore di Slipknot e Korn), che stressa ogni particella di aria disponibile con una compressione talmente spinta che spesso e volentieri fa rima con distorsione, conferendo al disco un impatto sonoro decisamente violento – a tratti fatalmente impegnativo. È difficile bissare il successo dell’esordio, ma i pezzi ci sono: Surfing The Void è un lavoro da lodare.

Marco Rigamonti

Commenti

Commenti