Notizie

Maroon 5 – Hands All Over

Maroon 5

Hands All Over

A&M/Octone

**½

Avete presente quando comincia una commedia romantica e si avverte la sensazione di sapere come andrà a finire? Ecco, i Maroon 5 stanno alla musica come Harry ti presento Sally sta al cinema. Compri on-line Hands All Over – a meno che non siate così old fashion da usare gli antichi lettori cd – e fai doppio clic sul pezzo uno (Misery), che naturalmente è il primo singolo. Bello. A suo modo funky. Dieci secondi di intro e poi bando alle ciance, stiamo facendo del pop qui. Al secondo trentatré arriva il primo ritornello e accade che dopo la frase “I am in misery” non solo sai già che Adam Levine dirà “There ain’t nobody who can comfort me”, ma lo potresti già intonare alla perfezione. Le note di Never Gonna Leave This Bed lasciano poco spazio ai dubbi: se non sarà il secondo singolo sarà il terzo, ma in radio prima o poi ci finirà. Brano dopo brano, la sensazione di familiarità si fa sempre più intensa. Hands All Over non riserva la minima sorpresa: chi ha amato i primi due best-seller si innamorerà di questo album in tempo zero, garantito.

Marco Rigamonti

Commenti

Commenti

Condivisioni