Notizie

Marracash – Fino a qui tutto bene

Marracash

Fino a qui tutto bene

Universal

***

Marracash “is back in business”. Con Fino a qui tutto bene il rapper milanese – al secolo Fabio Rizzo – torna a cavalcare l’onda due anni dopo l’esordio. Nelle 11 tracce, il flow di Marracash si alterna ai racconti dell’alter ego Fabio, che introduce I ragazzi dello zoo del berlin, Parole chiave, La parola che nessuno riesce a dire e la titletrack, descrivendoci il mondo (e il modo) in cui vive. I testi, sempre diretti e pungenti (scomodi?), ci raccontano un paese, l’Italia, in caduta libera eppure capace di sopravvivere – almeno fino all?atterraggio (o allo schianto!) – ripetendosi continuamente “fino a qui tutto bene”. La produzione dell’album è affidata quasi interamente a Deleterio e Don Joe, beatmaker della Dogo Gang, ma c’è lo zampino anche di Bloody Beetroots (Parole chiave), The Buildzer (Continuavano a chiamarlo Marracash) e Crookers (Fino a qui tutto bene, terzo singolo dopo Cani pazzi e Stupido). Le sequenze e il groove dei brani rendono veloce il disco che, tra gran cassa e synth elettronici, si lascia ascoltare piacevolmente dal primo all’ultimo minuto.

Mattia Sbriziolo

Commenti

Commenti

Condivisioni