Ritorno con stile di Trent Reznor: ispirazione, genio e mestiere

Nine Inch Nails Hesitation Marks Recensione

Nine Inch Nails
Hesitation Marks
(Universal)

Malgrado l’apprezzabile tentativo di organizzare le uscite con estrema cura – apponendo su ogni release la parola “Halo” seguita da un numero progressivo – tra dischi di remix, e.p. e versioni alternative, capire a che album sia giunta la cospicua discografia dei Nine Inch Nails rimane una bella gatta da pelare. Diciamo solo che questo Hesitation Marks è l’Halo numero 28, il primo a giungere dopo la pausa annunciata nel 2009.

Nella formazione della band spicca il volto nuovo di Josh Eustis, per il resto la line-up dell’ultima fase è confermata. D’altra parte questa informazione è ridondante, visto che i NIN si possono da sempre riassumere nella figura di Trent Reznor. Un Reznor al quale non manca certo l’ispirazione; l’idea di confezionare un nuovo album è venuta registrando due tracce per un Greatest Hits, quando Trent si è accorto che aveva qualcosa in più da dire. Il disco ha una spiccata vena elettronica: in una buona percentuale di brani la chitarra svolge un ruolo marginale, e si distinguono suoni quasi Chemical Brothers (ascoltare gli arpeggi di synth di Come Back Hunted o Copy Of A per credere).

Non stupisce quindi che le maggiori illuminazioni siano arrivate tra le mura dell’ufficio di Trent, dove non c’erano strumenti al di fuori di una batteria elettronica. A suo parere quest’approccio ha fatto si che la sua musica godesse di un trattamento più minimale – anche se definire minimale un album dei NIN sembra un vero azzardo. Chi ha voglia di cercare un significato concettuale che lega i 14 brani troverà terreno fertile; dall’immenso The Downward Spiral (il maestoso concept del 1994) tutto è lecito e possibile. In tutta sincerità Hesitation Marks non osa eccessivamente, stando alla larga da (probabilmente inutili) rivoluzioni. Si limita a confermare il genio (e il mestiere) di Reznor. Il ritorno con stile è servito.

Hesitation Marks

Canzoni
The Eater of Dreams Durata: 00:52 Riproduci Acquista dall'album: Hesitation Marks
Copy of A Durata: 05:22 Riproduci Acquista dall'album: Hesitation Marks
Copy of a Durata: 05:22 Riproduci Acquista dall'album: Hesitation Marks
Came Back Haunted Durata: 05:17 Riproduci Acquista dall'album: Hesitation Marks
Find My Way Durata: 05:15 Riproduci Acquista dall'album: Hesitation Marks
All Time Low Durata: 06:17 Riproduci Acquista dall'album: Hesitation Marks
Disappointed Durata: 05:44 Riproduci Acquista dall'album: Hesitation Marks
Everything Durata: 03:19 Riproduci Acquista dall'album: Hesitation Marks
Satellite Durata: 05:02 Riproduci Acquista dall'album: Hesitation Marks
Various Methods of Escape Durata: 05:01 Riproduci Acquista dall'album: Hesitation Marks
Running Durata: 04:07 Riproduci Acquista dall'album: Hesitation Marks
I Would For You Durata: 04:32 Riproduci Acquista dall'album: Hesitation Marks
In Two Durata: 05:31 Riproduci Acquista dall'album: Hesitation Marks
While I'm Still Here Durata: 04:02 Riproduci Acquista dall'album: Hesitation Marks
Black Noise Durata: 01:29 Riproduci Acquista dall'album: Hesitation Marks
Find My Way (Oneohtrix Point Never Remix) Durata: 04:48 Riproduci Acquista dall'album: Hesitation Marks
All Time Low (Todd Rundgren Remix) Durata: 05:49 Riproduci Acquista dall'album: Hesitation Marks
While I'm Still Here (Breyer P-Orridge "Howler" Remix) Durata: 07:07 Riproduci Acquista dall'album: Hesitation Marks
Trent Reznor In Conversation With... Durata: 41:58 Riproduci Acquista dall'album: Hesitation Marks

Commenti

Commenti

Condivisioni