Notizie

Oryzon – Taste The Flavour

Ascoltare un nuovo album e rimanerne colpiti è sempre più difficile, soprattutto se – per te – nuova è anche la band. «Ormai è già stato fatto tutto e sperimentato tutto», dicono gli amici musicisti. Qualunque sia il motivo, è sempre piacevole incontrare delle eccezioni.

Oryzon
Taste The Flavour

Ascoltare un nuovo album e rimanerne colpiti è sempre più difficile, soprattutto se – per te – nuova è anche la band. «Ormai è già stato fatto tutto e sperimentato tutto», dicono gli amici musicisti. Qualunque sia il motivo, è sempre piacevole incontrare delle eccezioni.

Gli Oryzon sono una mosca bianca nel panorama musicale italiano attuale. Taste The Flavour, il loro EP, è un piccolo disco potente e ben strutturato, con influenze varie perfettamente amalgamate tra di loro, citazioni rapide, dai Muse ai Radiohead, dai Metallica ai Rage, come loro stessi ammettono; ma anche 30 Second To Mars, Papa Roach, bassi distorti (You), aperture melodiche (The Happiness Land), psichedelia e sonorità stoner (What Is It?). Ma la realtà è che gli Oryzon non somigliano che a sé stessi, regalando 20 minuti di puro piacere per le orecchie. Niente di istintivo, sia chiaro, ma una ricerca e un lavoro molto accurati che arrivano a creare una trama ricca di energia e coinvolgimento. Che, nel mare di suoni “usa e getta” da cui siamo circondati, è già davvero molto.

Commenti

Commenti

Condivisioni