Notizie

Perturbazione – Del nostro tempo rubato

Perturbazione

Del nostro tempo rubato

Santeria/Audioglobe

Il gruppo torinese torna dopo l’uscita di Pianissimo Fortissimo (2007) e il progetto Le città viste dal basso (2009), con un nuovo, bellissimo album che segna un cambio di etichetta e di formazione (al basso). Del nostro tempo rubato ha un formato insolito, 24 canzoni, una per ogni ora, una per ogni umore. Anche la confezione è particolare, una scatola di cartone e un cd-r per fare il proprio “trasloco”, la propria playlist. Ma nonostante la lunghezza, quasi fosse un album doppio, la scaletta ospita alcune delle canzoni più belle dai tempi del loro capolavoro In Circolo (2002). Fin dalla traccia d’apertura si capisce lo spirito del disco: in Istruzioni per l’uso Tommaso Cerasuolo canta “ora quel che conta si deciderà da sè”. Lasciatevi portare via da questo trasloco, non sarò tempo rubato inutilmente.

Silvia Pellizzon

Commenti

Commenti

Condivisioni