Notizie

Two Door Cinema Club Beacon

Recensione The Vaccines Come Of AgeTwo Door Cinema Club

Beacon

Kitsunè 

Era bastato poco, un paio d’anni fa, per accorgersi della caratura indie pop dei Two Door Cinema Club, quartetto nord irlandese con il vizietto del dancefloor, capace di impressionare con un bel debutto, Tourist History, affidato alle sapienti mani di Philippe Zdar dei Motorbass. Il risultato finale è stato un disco con ben cinque singoli, parecchie apparizioni nel mercato americano e un bel carico di aspettative per il sophomore album, quello della consacrazione. A produrre Beacon, questo il titolo designato, è stato chiamato l’esperto Jacknife Lee, già all’opera con Kasabian e molti altri, perfetto per i suoni puliti e intriganti del terzetto. Pur senza introdurre sostanziali novità nell’impianto sonoro, il lavoro sposta l’asse della musica più verso il pop, lasciando da parte le piste da ballo, anche se siamo certi che la doppietta d’apertura, Next Year e Handshake, farà furore nelle playlist di ogni dj aperto a certe sonorità. Non tutto però è all’insegna del frivolo e i Two Door Cinema Club mostrano di avere anche altre frecce al proprio arco, tra atmosfere più rilassate e melanconiche – vedi la bella Sun – e certe suggestioni anni Ottanta che non guastano di certo (Someday).

Commenti

Commenti

Condivisioni