Notizie

Verdena – Wow

Verdena

Wow

(Universal)

 

Se si prendono per buone le parole di Alberto Ferrari, chitarrista e cantante, che il vero percorso della band è iniziato con Requiem (quarto disco della loro discografia), allora questo Wow è una prova di grande maturità artistica. E la parola “ma- turità” sta a significare la voglia di non fermarsi, il coraggio di sbagliare, la tendenza a sperimentare cose belle e strane. Wow trabocca di idee, regala pezzi eccelsi (Loniterp, Nuova luce, Mi coltivo), li alterna a cose meno riuscite ma sempre interessanti, si apre a nuovi orizzonti (le melodie vocali di A Capello, per esempio, ma pure il quasi prog di Razzi, arpia, inferno e fiam- me e lo splendore di Miglioramento, che suona quasi U2), dà la sensazione di essere un grande disco di rock. Roba che in Italia manca da tantissimo tempo.

 

Commenti

Commenti

Condivisioni