Anche qualche sorpresa dal passato nella scaletta del tour degli Afterhours

afterhours-tour-2016-scaletta
di Francesca Vuotto
Foto di Ilaria Magliocchetti Lombi

Con l’esibizione al Goa Boa di Genova è partito il nuovo tour degli Afterhours, che saranno in giro per tutta l’estate per promuovere il nuovo album Folfiri o Folfox – saranno ospiti anche di altri festival, tra cui il Flowers di Torino e il Postepay Sound Rock In Roma. Proprio all’ultima fatica discografica è riservato ampio spazio nella scaletta che la band ha pensato per questa nuova serie di date, che comprende anche tutti i successi che li hanno resi famosi.

Clicca qui o sul banner e scopri come vincere la possibilità di andare a vedere i concerti di Flowers Festival da sottopalco o dall’area VIP.

afterhours-tour-2016-scaletta

Bisogna aspettare la quinta canzone, Ballata per la mia piccola iena, per ritrovare il primo pezzo più datato, l’inizio è tutto per i brani più nuovi con Grande, Ti cambia il sapore, Il mio popolo si fa, Non voglio ritrovare il tuo nome. La setlist prosegue poi giocando in maniera equilibrata tra passato e presente, per concludere con un grande classico come Bye Bye Bombay.

Afterhours Tour 2016 scaletta

Grande
Ti cambia il sapore
Il mio popolo si fa
Non voglio ritrovare il tuo nome
Ballata per la mia piccola iena
Varanasi Baby
Male di miele
Cetuximab
L’odore della giacca di mio padre
La vedova bianca
Padania
Né pani né pesci
Il sangue di Giuda
Bungee Jumping
Costruire per distruggere
La sottile linea bianca
Non è per sempre
Pop (una canzone pop)
Se io fossi il giudice
La verità che ricordavo
Quello che non c’è
Fra i non viventi vivremo noi
Bye Bye Bombay

Commenti

Commenti

Condivisioni