Il punk-pop dei Paramore a Milano, la scaletta del live

scaletta paramore ippodromo del galoppo 10 giugno 2013

Tornano a Milano dopo oltre 4 anni i Paramore, freschi della pubblicazione del loro quarto album. I molti fan presenti all’Ippodromo del Galoppo sono stati coinvolti dall’irruenza della band e da una scaletta sempre molto intensa.


Direttamente dal Tennessee, sono approdati ieri a Milano i Paramore, capitanati dall’iperattiva cantante Hayley Williams (guarda le foto del concerto qui). La band si è esibita all’Ippodromo del Galoppo, per l’inaugurazione del Sound City Festival, dove ha proposto ad un pubblico di fedelissimi uno show intenso che ha attraversato tutta la discografia della band dall’esordio All We Know Is Falling al più recente album Paramore, disco di cui, come ha dichiarato la stessa cantante, sono molto fieri: «Noi pensiamo che sia perfetto».

Un orgoglio più che giustificato poiché l’album, registrato dopo l’abbandono dei fratelli Josh e Zac Farro membri fondatori della band, ha segnato una svolta parziale nel sound della band, aggiungendo al loro solito pop-punk di stampo americano inaspettate influenze, come si legge anche nella nostra recensione. La scaletta di un’ora e mezza circa ha infilato uno dopo l’altro i successi della band, non regalando particolari sorprese, ma mantenendo alto il livello di partecipazione del pubblico.

Scaletta Paramore Milano Ippodromo del Galoppo 10 giugno 2013

Interlude: Moving On
Misery Business
For a Pessimist, I’m Pretty Optimistic
Decode
Now
Renegade
Pressure
Ain’t It Fun
The Only Exception
Let the Flames Begin
Fast in My Car
Ignorance
Looking Up
Whoa
Anklebiters
That’s What You Get
Still into You
Bis:
Brick by Boring Brick

Commenti

Commenti

Condivisioni