Notizie

Celentano, un trionfo la seconda serata di Rockeconomy

Scaletta CelentanoArena di Verona, 9 ottobre 2012. Adriano Celentano questa volta ha centrato il bersaglio. Dopo una prima serata non certo priva di errori e situazioni complicate – che comunque ha registrato una audience di 9 milioni di telespettatori – lo show del 9 ottobre all’Arena di Verona ha celebrato la musica del grande artista senza troppe interruzioni e forzature. A dire la verità c’è stato lo spazio per un monologo del Molleggiato  (nemmeno troppo lungo o pesante), ma è stata una parentesi tutto sommato accettabile interna a una serie di canzoni e non un corpo estraneo al concerto come accaduto 24 ore prima. Il pubblico? Entusiasta è dire poco.

Si dice che siano stati tagliati, dopo l’esito interlocutorio (per usare un eufemismo) di lunedì, le parti con opinionisti previste anche per la seconda esibizione; supposizioni a parte, la sostanza è che Celentano ha messo in piedi uno show godibilissimo, fatto di tanta musica, scenografie imponenti e buona parte dei classici immancabili che chiunque voleva ascoltare. Problemi tecnici assenti e tanto divertimento, coinvolgimento anche emotivo del protagonista principale che si è limitato a prendere qualche perdonabilissima stecca e a far ricominciare un paio di pezzi a un’orchestra a suo totale servizio.

Gianni Morandi ha reso omaggio a Lucio Dalla e ha cantato insieme ad Adriano quattro brani come da copione. Celentano ha dimostrato che a 74 anni, con buonissima pace dei detrattori-a-ogni-costo, di avere un animo ancora rock: spettacolare quando sulla bellissima cover Ready Teddy si è lanciato in quei passi che lo hanno reso celebre così tanti anni fa. Una star indubbiamente, ma anche un uomo davvero sorpreso dall’incredibile affetto da cui è stato circondato dal pubblico convenuto in Arena. Un uomo che ha fatto fatica in ben più di un’occasione a trattenere la commozione e che si è lasciato scappare una frase, ben nascosta durante la parte più corposa del monologo, in cui annunciava che questo evento potrebbe magari ripetersi la prossima primavera. Forse ad Adriano è tornata la voglia di stare sul palco e di sentire il boato del pubblico dopo 18 anni d’assenza dalle scene.

Scaletta Celentano Verona 9 ottobre 2012

Il Mondo In Mi 7a

Soli

L’Arcobaleno

Storia D’Amore

Medley: Esco di rado e parlo ancora meno, S’è spento il sole, Viola, Ringo

Il Ragazzo della Via Gluck

Yuppi Du

-Monologo-

Cammino

Straordinariamente

Pregherò

Un Mondo d’Amore (cantata da Gianni Morandi)

Caruso (di Lucio Dalla, cantata da Gianni Morandi)

Sei Rimasta Sola (cantata insieme a Gianni Morandi)

Una Carezza in un Pugno

Ti Penso e Cambia il Mondo (cantata insieme a Gianni Morandi)

Azzurro

Anna Parte

Ready Teddy (Elvis Presley)

Prisencolinensinainciusol

Commenti

Commenti

Condivisioni