Notizie

La scaletta del concerto dei Calexico a Milano

Scaletta_concerto_Calexico_alcatraz_milano_13_novembre_2012_elenadivincenzo-20Milano, Alcatraz, 13 novembre 2012. I Calexico sono arrivati in Italia (guarda le foto del concerto) per presentare dal vivo il nuovo disco Algiers e lo hanno fatto con una scaletta che sembra esser stata pensata apposta per i fan più nostalgici. Il gruppo di Tucson, Arizona, è il principale esponente dell’alt-country, quel particolare genere nato dalla fusione di sonorità musica Tex-Mex con il jazz e la psichedelia. I due componenti fondatori, Joey Burns e John Convertino, hanno costituito la sezione ritmica dei Giant Sand, gruppo rock di Los Angeles guidato dal cantante/chitarrista Howe Gelb e molti di voi se li ricorderanno per  alcune colonne sonore tra cui Dead Man’s Shoes (2004) e I’m Not There (2007). Bene, attesi da fan tosti e molto caldi, i Calexico hanno regalato una scaletta che è «un viaggio romantico  fra sonorità acustiche e desertiche, che spaziano contaminate nelle atmosfere dell’America Latina, tinteggiate da trombe mariachi,  tempi cadenzati e sfumature jazz. Molti i pezzi dell’ ultimo lavoro che prendono corpo e anima nella versione live. Sensuale la fisarmonica lieve su Para, nobile l’esecuzione di Fortune Tellers, una delle canzoni più riuscite di tutta la loro discografia» (leggi la recensione del concerto).

Scaletta concerto Calexico Milano 13 novembre 2012

Epic
Across The Wire
Splitter
Roka
Dead Moon
Para
Minas De Cobre
Insipiracion
Sunken Waltz
Fortune Teller
Maybe On Monday
No Te Vajas
Corona
Victor Jara’s Hands
All Systems Red
Alone Again Or
Puerto
Crystal Frontier

For Your Love
Sinner In The Sea
Guero Canelo
The Vanishing Mind

Commenti

Commenti

Condivisioni