Speciali

Dai Kings Of Leon a Mariah Carey: quel bicchiere di troppo

Le recenti esternazioni (su Twitter) del bassista dei Kings Of Leon, ci hanno riportato alla mente altri episodi in cui artisti di fama mondiale si sono mostrati palesemente ubriachi. Eccone dieci, recenti.

artisti ubriachiCompagno per antonomasia di artisti, popstar e rockstar, spesso insieme a sostanze stupefacenti di varia natura, l’alcool può rendere difficile la vita (quando addirittura non la rovina) a chi deve pubblicare un disco piuttosto che affrontare un tour impegnativo, o ancora presenziare a una normalissima premiazione. Il mondo della musica è pieno di episodi che raccontano di artisti in difficoltà per colpa di gomiti troppo alzati – purtroppo è pieno anche di situazioni drammatiche e qualcuno ci ha anche rimesso le penne.  Eccovi una selezione di aneddoti, disavventure e figuracce recenti a cui si sono esposti artisti celebri per colpa di un paio di birre o qualche bicchiere di troppo. Ce ne sarebbero molti altri, ma ci fermiamo a dieci.

KINGS OF LEON
Recentemente il bassista Jared Followill ha lasciato perplessi fan e seguaci della band con una serie di tweet riguardanti l’alcool e i lavori sul nuovo album: «Il vino non è roba per tutti ma è decisamente per me. Sono troppo ubriaco per continuare a lavorare su una nuova sequenza del disco, ci riproverò domani». Il quartetto del Tennessee non è nuovo alle sbronze, anche seriali: nell’estate del 2011, per esempio, la band non riuscì a terminare un concerto a Dallas a causa delle precarie condizioni di Caleb Followill, talmente disfatto sul palco da non riuscire a continuare l’esibizione.

GREEN DAY
I Kings Of Leon sono tuttavia dilettanti se confrontati a Billie Joe Armstrong dei Green Day, capace di sbroccare sul palco dell’iHeart Radio Festival di Las Vegas (lo scorso settembre), disintegrando la chitarra dopo aver saputo che la scaletta prevista per il loro show sarebbe stata tagliata. Abbiamo poi capito che i problemi di BJ erano più gravi del previsto (fortunatamente si è ripreso grazie a un lungo rehab), ma certo quel momento sarà difficile cancellarlo.

BRITNEY SPEARS
Non solo disastri sul palco e ritardi in studio, c’è stato un momento della sua vita in cui Britney Spears non riusciva nemmeno a recarsi sulle sue gambe ai party a cui veniva invitata, figurarsi a raggiungere la sala d’incisione. Emblematico (e storico) per capire le condizioni psicofisiche in cui si trovava la popstar in quel periodo, il video che l’ex marito Kevin Federline diffuse su YouTube nel 2006.

PETE DOHERTY
Non sempre però finisce bene, lo sa il dannato del rock inglese per antonomasia, noto oltre che per i suoi successi musicali anche per la sua dipendenza dall’alcol e dalla droga. Pete cenne infatti arrestato nel 2009 per guida in stato di ebbrezza dopo aver concluso un concerto a Gloucester in Inghilterra. Tuttavia in un’occasione gli andò bene: venne infatti assolto in Germania dall’accusa di rapina in un negozio in quanto considerato “troppo ubriaco” per compiere un tale gesto.

MARIAH CAREY
Trovarsi completamente sbronzi in pubblico può anche far divertire i presenti, sempre siano in grado di lasciare da parte lo stupore nel vedere una star come Mariah Carey barcollare sul palco del Palm Springs Festival (dove stava ritirando un premio per la sua interpretazione nel film Precious). Il video dice più di ogni parola.

OASIS
L’alcol è stato considerato da Noel Gallagher uno dei motivi che hanno portato allo scioglimento degli Oasis: Liam sarebbe infatti stato responsabile della cancellazione del concerto al Festival di Chelmsford del 2009, visto che si era presentato troppo ubriaco per salire sul palco a suonare. Per queste dichiarazioni Liam, aveva minacciato di far causa all’amato fratello. Tutti sanno com’è andata a finire: Beady Eye per il più giovane e carriera solista per il più vecchio dei Gallagher.

ROBBIE WILLIAMS
Pochi mesi fa l’ex Take That si è lasciato andare a dichiarazioni tra il serio e il faceto a proposito di una clamorosa occasione persa per colpa dell’alcool. Sul set dove sono state effettuate le riprese del video Kids, Robbie e Kylie Minogue flirtano in una vasca da bagno: «Ho mandato a puttane la possibilità di andare a letto con Kylie Minogue. L’ho indicata e ho riso, lei giustamente se l’è presa ma io ero completamente ubriaco. Kylie Minogue era nuda davanti a me e io ridevo…».

FLORENCE WELCH
In controtendenza rispetto ai Kings Of Leon, parlando del suo disco d’esordio, Florence negò di aver detto che una delle sue migliori canzoni l’avesse scritta da ubriaca: «Probabilmente ho detto questa cosa quando ero ubriaca. Penso di aver scritto uno dei miei pezzi preferiti quando stavo recuperando da una sbornia. Quando non sei sincronizzata con la realtà, sei libera da certe inibizioni e quindi scrivi meglio. Modi per raggiungere questo stato particolare possono essere tramite le sbronze o nella fase successiva l’ubriacatura».

KID ROCK
Lui si che di sbronze se ne intende. Di passaggio a Milano a fine 2008 per presentare un disco, la star dichiarò in veste di filosofo post moderno che “Le parole dette da ubriaco sono i pensieri di un uomo sobrio”, per poi liquidare le famose nozze con Pamela Anderson con un eloquente “Ero troppo ubriaco quel giorno per capire cosa stesse succedendo”.
Viva la sincerità.

METALLICA
James Hetfield, frontman della metal band più popolare al mondo, realizzò durante il tour del 2003/2004 cosa volesse dire davvero suonare per migliaia di persone senza essere ubriachi: «Ora posso dirlo, è il miglior tour mai fatto coi Metallica, la più bella esperienza on the road, la più felice di tutte. All’inizio ero spaventato. Ho avuto il supporto di alcuni amici che mi hanno aiutato a venirne fuori e gliene sono molto grato. Vedere le persone in faccia non sfocate e vedere quello che facevamo per loro e quello che loro facevano per noi mi ha cambiato la vita».

Commenti

Commenti

Condivisioni