Speciali

Fenomeno Avicii: tutto quello che possiamo aspettarci dal suo nuovo album Stories

Avicii nuovo album Stories

Anticipato dal singolo The Days, uscirà nei prossimi mesi il nuovo album di Avicii, Stories. In attesa di ascoltarlo, ecco tutto quello che è facile aspettarsi dall’opera seconda del dj e producer svedese. 

Il 2014 di Avicii è stato un anno più che positivo dal punto di vista professionale, ma sicuramente meno fortunato a livello personale. Da una parte i singoli di grande successo tratti dal suo primo album, nomination e premi vari, la consacrazione mondiale avvenuta attraverso il lavoro di produzione per i Coldplay. Dall’altra le condizioni di salute precarie che l’hanno costretto a cancellare diverse date del suo tour dall’altra. Nella speranza che il venticinquenne riesca a risolvere definitivamente questi problemi, celebriamo la release del singolo The Days (con Robbie Williams) e facciamo il punto su tutto quello che di positivo possiamo aspettarci dal nuovo album del producer svedese.

MELODIA
Il secondo disco di Tim Bergling si chiamerà Stories e uscirà nel 2015. Stando alle sue parole, punterà a rafforzare ulteriormente il ruolo della forma canzone nel contesto EDM. Del resto il dj svedese alla melodia non ha mai saputo rinunciare: una delle sue prime produzioni infatti raggiunse il vero successo solo quando Tim “rubò” la voce di un pezzo house (Love U Seek) e la incollò sopra a un suo pezzo strumentale (Bromance).

MATURITA’
Se in True la stragrande maggioranza delle parti vocali era stata affidata a giovani talenti, Stories – almeno dal punto di vista anagrafico – si può già definire l’album della “maturità”: Billie Joe Armstrong (42), Chris Martin (37) Jon Bon Jovi (52), Robbie Williams (40), Wyclef Jean (45) e Serj Tankian (47) alzano l’età media degli ospiti a 44 anni. Nel primo disco l’unica eccezione “over 40” era rappresentata da Dan Tyminski (chitarrista classe ’67), coinvolto nel singolo Hey Brother.

I PEZZI MIGLIORI
Continuando a parlare di numeri, Avicii ha dichiarato di avere una settantina di basi pronte all’uso. Il motivo per cui probabilmente il disco non vedrà la luce prima del 2015 è la voglia di scegliere con attenzione i pezzi migliori. Ma considerando il suo talento, perfino gli scarti avranno un loro perché: basta dare un ascolto a un singolo “minore” come So Excited, per esempio.

ROCK’N’ROLL
Stilisticamente sappiamo tutti cosa aspettarci. Il producer svedese non è nuovo a contaminazioni (Wake Me Up ha dato lezioni di crossover fondendo dance e country), ma l’elenco dei nomi dei personaggi che compariranno in Stories pende clamorosamente dalla parte del rock. Un discorso cominciato nell’estate del 2012, quando Tim remixò in questo modo Superlove di Lenny Kravitz:

I CONSIGLI DI CHRIS
Tra i featuring annunciati c’è un artista che occupa una posizione di rilievo: Chris Martin dei Coldplay. Tim ha dichiarato che per lui Chris è come un fratello. Oltre a condividere la sua esperienza musicale, lo ha aiutato con i suoi problemi di salute dandogli preziosi consigli riguardanti la dieta da seguire. Nell’ultimo disco dei Coldplay, l’arrangiamento di A Sky Full Of Stars è opera del dj svedese.

Commenti

Commenti

Condivisioni