Speciali

Jang Senato Cinema Teatro Perla Bologna 11 novembre 2011

Lo scorso 11 novembre, in occasione di uno strano allineamento astrale, gli Jang Senato hanno calpestato il palco del Cinema Teatro Perla di Bologna per un live brillante e ironico al quale la band ci ha abituato in questi mesi.
In apertura ci siamo ritrovati trasportati in un intimo e intenso live di Matteo Toni. Chitarra slide e batteria per un cantautore dalla rara delicatezza e che con le sue digressioni volge lo sguardo a una musicalità d’oltreoceano.
Dopo questo breve spettacolo Matteo Toni cede il palco ai protagonisti della serata, gli Jang Senato che con questo live giungono alla chiusura di un lungo tour fatto di club, teatri e piazze.
Presa in mano la chitarra e nascosto dietro una tastiera Titano, cantante /autore della band, apre in punta di piedi e con un fascinosa erre francese, intona Agata.
La band procede con La Bomba Nucleare, qui l’ambiente si riscalda e le poltrone iniziano a stare un po’ strette all’affezionato pubblico della band che partecipa divertito alle battute che dal palco rimbalzano in platea.
Gli Jang Senato ci regalano molto di più di quello che possiamo trovare nel loro primo, e ahimè, ancora unico album Lui ama Me, Lei ama te. In questo live, infatti, scopriamo brani come L’Operaio, o l’intensa Da Domani e Factotum. Canzoni che è un vero peccato poter gustare solo in occasione dei loro live. Gli Jang hanno anche il tempo per omaggiare il grande De Andrè, e lo fanno con una personalissima e commovente versione di Hotel Supramonte.
Questa festa degli Jang Senato si chiude con il consueto bis e con un’ospite d’eccezione, la giovane voce di una piccola fan che sale sul palco e duetta con Titano in La coperta.
Unica nota dolente di questo live? Sapere che una band così impeccabile sul palco e con tanti nuovi ottimi brani nel cassetto, aspetti ancora qualcuno che si decida a produrli.

Commenti

Commenti

Condivisioni