Speciali

Pearl Jam, due giorni di festa per celebrare i vent'anni di carriera

Lo scorso weekend, l’Alpine Valley Music Theatre (a East Troy, nel Wisconsin) ha ospitato una due-giorni organizzata dai Pearl Jam nell’ambito delle celebrazioni per i vent’anni di carriera. Con PJ20 Destination (questo il nome dell’evento), Eddie Vedder e soci hanno proposto un vero e proprio festival.

La struttura di entrambe le giornate prevedeva le esibizioni di ospiti illustri (come Strokes, Stone Temple Pilots e Mudhoney) e poi il gran finale con il set dei Pearl Jam. Eddie Vedder si è concesso qualche comparsata sul palco durante le esibizioni degli amici che hanno preceduto i padroni di casa (nel video canta con Julian Casablancas sulle note di Juicebox degli Strokes).

Lo spettacolo offerto dai Pearl Jam non è stato quello che molti si aspettavano, ovvero una sorta di greatest hits dal vivo. Anzi, cambiando scaletta tra le due serate in base agli umori, hanno proposto set capaci di gratificare chi conosce davvero bene la band di Seattle. Eddie e soci hanno proposto anche qualche cover, come Love Reign O’er Me degli Who.

Tra i momenti più significativi delle due serate, la mini-reunion dei Temple Of The Dog, band che all’inizio degli anni Novanta vedeva insieme membri dei Pearl Jam e dei Soundgarden. Da brividi il duetto tra Vedder e Chris Cornell sulle note di Hunger Strike (nel video sotto). Scintille che allora contribuirono all’esplosione del grunge e oggi continuano a emozionare come se il tempo non fosse mai passato.

Commenti

Commenti

Condivisioni