Speciali

I 10 più fastidiosi comportamenti del pubblico dei concerti

pubblico-concerti-580x383

Da quando gli smartphone sono diventati un prodotto di massa, il pubblico dei concerti – generalmente indisciplinato, anche se in Italia abbiamo esempi di comportamenti ben peggiori nei raduni di massa, basti pensare ai nostri stadi – ha avuto a disposizione uno strumento in più per comportarsi in maniera sgradevole (per gli altri). Rolling Stone USA ha stilato una lista dei 10 più fastidiosi comportamenti di cui si rende protagonista chi assiste ad un live. Noi di Onstage, che di concerti ne frequentiamo centinaia ogni anno, firmiamo e sottoscriviamo il pezzo pubblicato dalla celebre testata americana (abbiamo solo sostituito un punto, perchè specificatamente americano, aggiungendone uno, il n° 6, specificatamente italiano). Leggete con attenzione. E se vi sentite chiamati in causa, beh, cercate di pensarci la prossima volta!

1. Scattare fotografie per l’intera durata dello show
Tutti vogliono mostrare agli amici che si sono persi un concerto figo. Bene. Scatta una foto. Scattane cinque se proprio ci tieni. Ma per favore, non farne 200! Perchè ogni volta che tiri fuori la macchina o lo smartphone dalla tasca mi urti da qualche parte. E sembra che del live non te ne freghi nulla, che tu abbia comprato il biglietto solo per le foto. E sai una cosa? Tutte quelle foto risulteranno orrende! Probabilmente non le guarderai nemmeno. Li vedi quei tizi sotto il palco con le macchine grosse? Stanno scattando delle belle foto professionali. Davvero, non c’è alcun motivo perchè tu spenda tutto il concerto a fare pessime foto.

2. Controllare e-mail, Facebook e Twitter ogni due minuti
A meno che tu non sia un chirurgo o un pompiere, tutto può attendere. Vivi il momento, goditi lo show. Hai speso dei soldi per esserci. Puoi scrivere e-mail ai tuoi amici anche dopo. E poi il tuo cellulare emette suoni e luci davvero fastidiose per quelli che ti stanno attorno. Per l’amor di Dio, spegni quel dannato coso!

3. Chiacchierare incessantemente con gli amici ad alta voce
Potrebbero non piacerti alcune canzoni del concerto. Lo show intero potrebbe annoiarti. Ma non m’interessa ascoltare ogni singola parola che dici ai tuoi amici, anzi non me ne interessa nemmeno una. Per cortesia, stai zitto. E non basta se avvicini la tua bocca all’orecchio dell’amico, perchè rischi di impallarmi la vista se sei davanti a me. Hai tutto il tempo del mondo per parlare una volta finito lo show. Una volta finito lo show!

4. Urlare richieste di canzoni.
Guarda, anche io spero che Morrissey suoni There Is A Light That Never Goes Out. Sarebbe figo! Ma smettila di urlare per chiedere quel pezzo. La scaletta è quasi sempre decisa prima dello show, e mi stai urlando nell’orecchio per niente. Suoneranno quello che hanno deciso di suonare. E non credere di essere cool solo perchè chiedi un oscura b-side di un pezzo di 15 anni fa. Fai solo la figura dell’idiota.

5. Spingere
Le persone davanti a te sono li per una semplice ragione: sono arrivate prima. Magari sono state ore davanti alle porte, o hanno addirittura dormito all’ingresso, proprio per stare davanti agli altri. Quindi quando le luci si spengono, non spingere per guadagnare posizioni, altrimenti sei uno stronzo. Se arrivi tardi il problema è solo tuo.

6. Saltare la coda
Che tu sia cercando di entrare, oppure di lasciare il giubbotto al guardaroba, oppure di andare in bagno, ci sono delle persone che hanno la tua stessa esigenza e l’hanno avuta prima di te. Non cercare di passargli davanti. Quanto ti darebbe fastidio se lo facessero a te? Molto, puoi starne certo. Se te la stai facendo sotto, piuttosto, chiedi gentilmente di farti passare. E se anche quelli davanti a te sono nella tua stessa situazione, arrangiati. La prossima volta pensaci prima.

7. Ubriacarsi fino a vomitare
Praticamente ad ogni concerto, qualcuno in mezzo al pubblico vomita. È una rottura per il tizio, ma è molto peggio per chi sta intorno. Fatti un favore: non essere tu a vomitare. Non c’è cosa peggiore che ti possa capitare a un concerto.

8. Lamentarsi ad alta voce dopo lo show, perché non avete ascoltato la vostra canzone preferita
Non tutti gli artisti usano l’approccio di Rod Stewart o Billy Joel o Tom Petty che suonano tutte le hit ad ogni costo. Ci sono altri che sono imprevedibili – per esempio Neil Young o Van Morrison – ma è una buona cosa. Cerca di goderti lo show come viene e non come avresti voluto che fosse. Oltretutto, non hai ascoltato Brown Eyed Girl e Southern Man abbastanza?

9. Filmare l’intero concerto
Riprendere con una videocamera o lo smartphone tutto il concerto distrae persino di più delle foto, e il risultato è ugualmente orrido. Le persone tendono a filmare la propria canzone preferita, ma così facendo finiscono per godersi quella canzone meno di tutte le altre! Non è assurdo? Il giorno dopo, YouTube ti offrirà un ampia gamma di angolature da cui rivedere e riascoltare quel brano, non c’è bisogno che lo faccia anche tu. Hai pagato, goditi lo spettacolo! Non ha alcun senso che tu lo guardi attraverso una camera.

10. Urlare “Seduti!” a quelli davanti
Questo è un tipico problema negli concerti in cui esiste una platea con posti seduti, come a teatro. Quelli che solitamente attraggono un pubblico di età superiore diciamo ai 40 anni. Nessuno può effettivamente stabilire quando è il caso di alzarsi e quando è meglio stare seduti. Inevitabilmente, accade che qualcuno si alzi davanti a qualcun’altro che non ha la minima intenzione di farlo. Così in mezzo a una canzone si sente urlare “Seduti!”, magari seguito da una risposta come “Vaffanculo!”. Troppa tensione. Si rischia il caos.Per cui, ecco una semplice regola per evitarlo: se non puoi vedere, alzati anche tu. Semplice. E se quelli davanti stanno seduti, siedi anche tu. Siamo tutti sulla stessa barca, amico.

Commenti

Commenti

Condivisioni