Onstage

I 10 più fastidiosi comportamenti del pubblico dei concerti

Da quando gli smartphone sono diventati un prodotto di massa, il pubblico dei concerti – generalmente indisciplinato, anche se in Italia abbiamo esempi di comportamenti ben peggiori nei raduni di massa, basti pensare ai nostri stadi – ha avuto a disposizione uno strumento in più per comportarsi in maniera sgradevole (per gli altri). Rolling Stone USA ha stilato una lista dei 10 più fastidiosi comportamenti di cui si rende protagonista chi assiste ad un live. Noi di Onstage, che di concerti ne frequentiamo centinaia ogni anno, firmiamo e sottoscriviamo il pezzo pubblicato dalla celebre testata americana (abbiamo solo sostituito un punto, perchè specificatamente americano, aggiungendone uno, il n° 6, specificatamente italiano). Leggete con attenzione. E se vi sentite chiamati in causa, beh, cercate di pensarci la prossima volta!

1. Scattare fotografie per l’intera durata dello show
Tutti vogliono mostrare agli amici che si sono persi un concerto figo. Bene. Scatta una foto. Scattane cinque se proprio ci tieni. Ma per favore, non farne 200! Perchè ogni volta che tiri fuori la macchina o lo smartphone dalla tasca mi urti da qualche parte. E sembra che del live non te ne freghi nulla, che tu abbia comprato il biglietto solo per le foto. E sai una cosa? Tutte quelle foto risulteranno orrende! Probabilmente non le guarderai nemmeno. Li vedi quei tizi sotto il palco con le macchine grosse? Stanno scattando delle belle foto professionali. Davvero, non c’è alcun motivo perchè tu spenda tutto il concerto a fare pessime foto.

Commenti

Commenti

TROVA CONCERTI