Speciali

Record Store Day 2014, 10 uscite imperdibili

Record Store Day 2014 migliori uscite

Il Record Store Day è uno degli appuntamenti imperdibili dell’anno, almeno per chi ama la musica e i vecchi vinili fruscianti. Anche per l’edizione 2014, in programma il 19 aprile, sono previste feste, concerti, celebrazioni e, ovviamente, decine di uscite discografiche ad hoc.

Chi meglio di una leggenda del rap potrebbe conoscere l’importanza di un disco in vinile? Proprio per questo motivo, l’ambasciatore del Record Store Day del 2014 è Chuck D, MC e fondatore dei Public Enemy. Dopo Jack White, Ozzy Osbourne e Iggy Pop (tra gli altri), la manifestazione aggiunge un’altra figura d’importanza capitale alla sua lista di illustri rappresentanti e, come dice lo stesso Chuck, «in un momento storico in cui la maggior parte delle persone è china sul proprio smartphone, noi amanti della musica ci facciamo strada verso quella splendida realtà rappresentata dai negozi di dischi».

Già, perché tutte le centinaia di edizioni speciali che usciranno il 19 aprile saranno disponibili nei cari e vecchi negozi di dischi, ormai vere e proprie zone protette contro l’estinzione. Per scoprire quali aderiscono all’iniziativa non avete che da guardare la lista sul sito ufficiale della manifestazione e poi fare la vostra scelta. Certo, alcuni pezzi saranno molto difficili da trovare, ma troverete di che accontentarvi, anche qui in Italia…

Prima di indicare 10 uscite davvero interessanti tra quelle programmate appositamente per l’occasione, infine, è d’obbligo menzionare Jaco, ovvero il documentario sullo scomparso Jaco Pastorius, bassista dei Weather Report e strepitoso solista, prodotto da Robert Trujillo dei Metallica. Sarà lui il film ufficiale per quest’anno.

Devo
Live at Max’s Kansas City 11/15/77 (LP, 2000 copie)
Una specie di Sacro Graal per tutti gli amanti della band americana ovvero l’esibizione ormai classica dei cinque Devo al Max’s Kansas City di New York. Non avevano neppure inciso un album eppure erano già delle star, amate e riverite da Iggy Pop, David Bowie e Brian Eno. Non vi basta? Allora buttatevi anche su Butch Devo and the Sundance Gig, picture disc e dvd di un’altra esibizione in tuta gialla!

Green Day
Demolicious (LP)
Non è la prima volta che i Green Day partecipano al Record Store Day con qualche chicca per i fan, però questo Demolicious ha tutta l’aria di essere un album molto interessante oltre che raro. Composto interamente da demo registrati nell’ultimo periodo in studio – quindi quello antecedente alla trilogia uscita nel 2012 -, il disco contiene ben 18 pezzi inediti che faranno la gioia dei fan del trio capitanato da Billie Joe Armstrong.

Jimi Hendrix Experience
Live at Monterey (LP, 6000 copie)
Ok, in questo caso nulla d’inedito, però la nuova ed ennesima versione dello storico concerto a Monterey promette di essere quella definitiva. Oltre alla stampa su vinile a 200 grammi, il disco conterrà anche un breve saggio di Mitch Mitchell (il batterista della band scomparso nel 2008) oltre che la solita scaletta incredibile, aperta da un’introduzione di Brian Jones in persona e chiusa da una cover di Wild Thing dei Troggs.

Joy Division
An Ideal for Living (12”)

Uno dei dischi più ricercati e bootleggati del post punk inglese è senza dubbio l’esordio su vinile dei mancuniani Joy Division. Composto da quattro pezzi soltanto, An Ideal For Living mostra ancora una versione grezza e punk della band che avrebbe rivoluzionato in maniera indelebile il rock inglese. E, a testimonianza della sua rarità, le parole del bassista Peter Hook, il quale ricorda di averne autografate, in tutta la sua carriera, pochissime copie davvero originali.

LCD Soundsystem
The Long Goodbye: LCD Soundsystem Live at Madison Square Garden (5LP box set)

Quando si dice andarsene con stile. Gli americani LCD Soundsystem – in pratica il progetto solitario di James Murphy – hanno abbandonato le scene musicali con una grande festa a New York, di cui questo imponente boxset è la testimonianza completa. Certo, come minimo dovete essere fan sfegatati, altrimenti cinque vinili interi saranno difficili da digerire. In ogni caso, un applauso alla confezione modello deluxe!

The Pogues with Joe Strummer
Live In London (2LP, vinile rosso)
Forse non ve lo ricordavate, ma c’è stato un periodo in cui fu proprio l’ex Clash a fronteggiare i Pogues, in sostituzione del leader Shane McGowan. Questo show, registrato al Forum a Londra nel 1991, immortala una serata di grazie della band irlandese e viene pubblicato su vinile per la prima volta in assoluto. Niente di meglio che intonare Straight To Hell o I Fought The Law, portate in dote dal buon Joe, o le classiche Fiesta e Yeah, Yeah, Yeah, Yeah, Yeah.

Public Enemy
It Takes a Nation of Millions to Hold Us Back (2LP)

Non poteva certo mancare, nella nostra lista, un omaggio all’ambasciatore di quest’anno e ai suoi seminali Public Enemy. Dopo il loro ingresso nella Rock’n’Roll Hall Of Fame e una lunga carriera alle spalle, i rapper di New York paiono godere ancora di ottima salute creativa. Questo album, il loro secondo in assoluto, viene giustamente considerato il classico per eccellenza della loro discografia. E non può certo mancare nella vostra. Bring the noise!

R.E.M.
Unplugged: The Complete 1991 and 2001 Sessions
(4LP box set)

E giungiamo alla fine con un altro corposo boxset che raccoglie le due storiche esibizioni unplugged del quartetto di Athens, uno dei più amati e collezionati del mondo. Il primo show del 1991, quello più celebre, immortala i R.E.M. del periodo Out Of Time, mentre il secondo, passato un po’ sottotraccia, raccoglie, tra le altre cose, materiale finito poi su Reveal, il secondo album uscito dopo l’abbandono del batterista Bill Berry.

Bruce Springsteen
American Beauty (12”)

Non poteva certo mancare il Boss in questa selezione, consideranto tra l’altro che il suo contributo a questa festa manderà in solluchero i suoi numerosi ammiratori. Il 12” American Beauty conterrà ben quattro inediti: oltre alla title track si tratta di Hey Blue Eyes, Mary Mary  – tratte dalle session di High Hopes – e di Hurry Up Sundown. Considerata la sua produzione smisurata, non deve essere stato così difficile per Bruce scegliere quattro chicche da regalare ai suoi fan.

Litfiba
Luna/La preda (7”)

E concludiamo con un tributo alla nostra Italia e a una delle band più amate della scena rock. Luna e La preda sono i due pezzi contenuti sul primo singolo pubblicato per la Fonit Cetra dai Litfiba nel lontano 1983 – era il premio per essersi aggiudicati la vittoria finale del 2° Festival Rock a Bologna. Da lì è partito tutto quanto e, considerata la rarità dell’originale, siamo certi che i fan faranno a gara almeno per portarsi a casa questa ristampa molto gradita.

Commenti

Commenti

Condivisioni