Speciali

Esclusiva video: (Soul)Surf Bossa Nova dei Monaci del Surf

Vi presentiamo in esclusiva il video di (Soul) Surf Bossa Nova, estratta dal primo omonino album dei Monaci del Surf.

Monaci del Surf videoIl progetto dei Monaci del Surf è già stato capace di incuriosire critica e pubblico. Con la miscela di mistero e qualità tecnica che li contraddistingue, hanno celato la loro identità nel racconto di un viaggio mistico compiuto alla volta del mondo ed approdato come prima tappa a Città del Messico. Qui hanno insegnato le loro arti marziali ad una piccola congrega di cristeros, ricevendo  in dono tre maschere da wrestler che i tre monaci scelgono di indossare per proteggere la loro identità. Stanchi anche della violenza, decidono di abbandonare il Messico scegliendo la via dell’Oceano. Una sera, tornati dalla spiaggia californiana, incontrano la leggenda del surf rock Dick Dale che, stufo della sua carriera in declino, dona loro il proprio plettro. Da allora imbracciano una terza via, dedicata interamente alla musica, contaminati dalle note positive del surf rock, come unico stile di vita. Diventano così i Monaci del Surf, trovando la loro identità oltre ogni dualismo. Questa è una delle tante storie che circolano sulla loro nascita. Ma loro riescono a raccontarla meglio senza parole. Se le tracce ti suonano familiari, non sei pazzo. E’ che quando la cover viene arrangiata dai Monaci del Surf, diventa inedita, e trascina in pista peggio dell’onda perfetta.
Non potevamo che essere fieri di presentarveli, visto che le loro sonorità alla Tarantino ci piacciono molto e quella leggenda un po’ Tenacious D ci porta in posti stupendi che ritroviamo nelle melodie del loro omonimo disco d’esordio.
Un progetto ambizioso al quale hanno partecipato anche Nikki (Radio Deejay), Paolo Parpaglione (Bluebeaters), Davide Cuccu (Soulful Orchestra) e Steve Colosimo (Africa Unite).
In esclusiva su Onstage il video (girato al Diavolo Rossi, Asti) di (Soul) Surf Bossa Nova, la versione dei Monaci del capolavoro di Q. Jones con il sax di Paolo Parpaglione e la tromba di Steve Colosimo.

Commenti

Commenti

Condivisioni