Speciali

Gli U2 compiono 40 anni: la loro incredibile storia in 40 momenti fondamentali

u2-40-anni-40-momenti

Precisamente quarant’anni fa, il 25 settembre 1976, nella Mount Temple Comprehensive School di Dublino nasce quella che diventerà una delle più imponenti band di tutti i tempi: gli U2. In quattro decenni di frenesia artistica, continue reinvenzioni, pietre miliari, attivismo, critiche e record, l’incredibile percorso di questi quattro irlandesi è costellato di momenti chiave che meritano di essere raccontati. Per celebrare questi quarant’anni di carriera abbiamo deciso di ripercorrere la loro storia scegliendone quaranta.

#1. Il vero Big Bang arriva dal suggerimento del padre di Larry Mullen Jr: “Non andrai da nessuna parte, se continui a suonare da solo”. Così il giovane batterista classe 1961, alle prese con le pelli dal 1970, decide di affiggere un annuncio sulla bacheca della propria scuola: “Ho investito denaro in una batteria. Qualcuno ha fatto lo stesso in chitarre?”.

#2. A determinare il successo degli U2 e del loro carismatico frontman è anche la scelta per quest’ultimo di uno dei nomi d’arte più efficace di tutti i tempi: Bono Vox, al secolo Paul David Hewson. Che il nuovo nome derivi da un negozio di strumenti acustici chiamato Bona Vox Hearing Aid è cosa risaputa, ma non tutti sanno che a imporlo è Derek Rowen, pittore nonché amico d’infanzia di Paul, noto ai più come Guggi.

#3. 17 marzo 1978: a San Patrizio, quelli che nacquero col nome Feedback per poi ribattezzarsi The Hype, decidono di cambiare nuovamente, scegliendo il decimo di dieci nomi proposti dall’amico Steve Averill (che curerà poi ogni artwork della band), e diventano gli U2.

#4. Oltre che per le scelta definitiva del nome, il 1978 viene ricordato per due eventi che cambiano per sempre gli U2. Il primo consiste nella vittoria di un concorso per artisti emergenti che porta nelle casse della band un premio di 500 sterline, ovvero il piccolo bottino che finanzia la registrazione del primo demo. Il secondo è il fatale incontro con Paul McGuinness, colui che diventerà il loro manager, nonché il loro proverbiale “quinto membro”.

#5. L’arrivo di McGuinness è la detonazione che fa esplodere la bomba U2. Sotto la sua sapiente guida Bono e compagni firmano nel 1980 il loro primo contratto discografico con la prestigiosa etichetta Island Records, pubblicando nel mese di maggio il loro primo singolo in assoluto (11 O’Clock Tick Tock) e ad ottobre l’indimenticabile disco di debutto: Boy.

(Clicca sotto la foto per continuare a leggere)

u2-40-anni-storia-momenti

Gli U2 in una rara immagine del 1978 a Limerick.

Commenti

Commenti

Condivisioni