The Voice Italia 2014

The Voice Italia 2014, i 10 favoriti di Onstage

The Voice Italia 2014 favoriti

The Voice Italia 2014 entra nel vivo con le Battle. Eccovi i dieci favoriti che, a nostro parere, faranno parecchia strada nel talent show di Rai Due.

Dopo cinque puntate di Blind Audition, le squadre di The Voice sono complete. I sessantaquattro partecipanti si scontreranno a partire da stasera nelle Battle, nuova fase che eliminerà ulteriori talenti. Ci siamo presi la libertà di indicare i dieci cantanti che, a nostro parere, sono quelli che faranno più strada rispetto agli altri, basandoci esclusivamente sulle sensazioni percepite dopo la loro prima apparizione nelle puntate precedenti. Eccoli in nessun ordine particolare.

Suor Cristina Scuccia – Team J-Ax: ok, via il dente via il dolore. Lei è brava, ha una voce e una carica pazzesca, il suo video è tra i più virali di ogni tempo per quanto riguarda la storia della televisione italiana con oltre quaranta milioni (!!!) di views. Suor Cristina ha già vinto a prescindere dal fatto che trionfi a fine edizione.

Giacomo Voli – Team Pelù: Piero ha pigiato il bottone mentre l’intro del pezzo non era ancora finito. La versione più Deep Purple di sempre del classicone dei Led Zeppelin, ha portato questo abilissimo cantante, emulo di Ian Gillan, sotto i riflettori della nuova edizione di The Voice.

Claudia Megrè – Team Pelù: Piero quest’anno ha preso in squadra molte voci eccellenti. Sarà difficile per lui scegliere chi portare avanti fino alla fine, è certo però che il graffio che ha Claudia lo hanno in poche.

Gianna Chillà – Team Noemi: forse la cantante più esplosiva e coinvolgente apparsa sul palco di The Voice in quest’edizione. Se saprà reggere la pressione potrà davvero regalare grandi emozioni.

Daria Biancardi – Team Pelù: è probabilmente la migliore da un punto di vista tecnico. Esecuzione ineccepibile e capacità vocale clamorosa. Daria è una candidata serissima per arrivare fino in fondo.

Stefano Corona – Team Noemi: dal lato maschile Stefano è uno di quelli che ci ha impressionato maggiormente, una timbrica originale e un’estensione spaventosa. Noemi può contare su un fuoriclasse.

Francesco Marotta – Team Carrà: diciamoci la verità, la Raffa quest’anno non ha uno squadrone. Tuttavia la sua esperienza conterà molto, anche nel potenziare e migliorare prospetti, come Francesco, che possono sicuramente recitare un ruolo importante all’interno della trasmissione.

Dylan Magon – Team J-Ax: fortunatamente un rapper che ci sa fare c’è. Quando si gira J-Ax diventa matto e si perde via, ma è proprio questa la sua forza: un’entusiasmo travolgente. Zio Ax potrà lavorarci alla grande.

Tommaso Pini – Team Carrà: timbrica ultra originale e buonissima capacità di controllo. Se saprà vincere la timidezza, Tommaso sarà uno degli outsider principali di questa edizione.

Esther Oluloro – Team Pelù: nonostante non c’entri granchè con la proposta che porta avanti Piero, la voce di Esther è sicuramente migliorabile e utilizzabile in vari contesti. Vedremo come la gestirà Pelù nelle prossime puntate.

Commenti

Commenti

Condivisioni