Video

La storia del Gods Of Metal in 20 video

gods-of-metal-video

Il Gods Of Metal 2016 si svolgerà a Monza il 2 giugno (provate qui a vincere gli accrediti per lo show!).

Sarà la diciassettesima edizione del festival che, nel lontano 1997, unì all’interno dello storico Palavobis i metallari italiani orfani delle mastondotiche edizioni del Monsters Of Rock e delle giornate dedicate al metal di Sonoria. Da allora, ogni gruppo di livello mondiale della scena hard & heavy è transitato almeno una volta per una delle numerose location che hanno ospitato la manifestazione. Metallica, Iron Maiden, Black Sabbath, Pantera, Motorhead, Manowar, Slayer, Slipknot, Judas Priest, Megadeth, Mötley Crüe, Guns N’ Roses, Def Leppard, Korn, Alice In Chains e Dream Theater hanno tutti marcato visita al Gods, insieme a una moltitudine di altre band e artisti di grido.

Quest’anno sarà la prima volta per i Rammstein, attesi al GoM dal lontano 2002, quando il loro show venne cancellato poche settimane prima dell’effettivo svolgimento, scatenando le polemiche tra fan e metallari vecchia scuola, all’epoca ancora impegnati nella difesa del “vero” metal contro le intrusioni dell’ondata nu e industrial. Altri tempi indubbiamente. Quella che segue è una video gallery dei 20 migliori contributi rintracciabili su YouTube registrati nelle varie edizioni del Gods, per celebrare degnamente una manifestazione che ritorna, finalmente, dopo ben quattro anni di stop.

Gods 1997
La prima storica edizione vede headliner i Manowar, ma appena prima di loro gli Angra fanno un concerto stratosferico. La band brasiliana è al top assoluto, il quintetto base Matos-Loureiro-Bittencourt-Mariutti-Confessori regala al pubblico italiano un’esibizione clamorosa.

Gods 1998
Headliner sono i Black Sabbath del tour di reunion. I Pantera però in quegli anni sono dominatori assoluti. Phil Anselmo palesemente sbronzo e un pubblico in delirio suggellano un’edizione svoltasi all’esterno del Forum di Assago e che rimane memorabile anche per gli amanti del power, grazie alla presenza in serie Helloween, Gamma Ray e Blind Guardian.

Gods 1999
Il Gods diventa di due giorni, ritornano i Manowar e i Metallica si ripresentano in Italia dopo il tour di supporto a Load del 1996. Se i Mercyful Fate con King Diamond furono un’autentica chicca, grande fu il rammarico di molti che non riuscirono ad assistere a una delle ultime performance dei Death di Chuck Schuldiner, artista eccezionale scomparso nel dicembre di due anni dopo.

Gods 2000
Ci si sposta allo Stadio Brianteo di Monza e la due giorni viene guidata da Iron Maiden e Slayer. Tra pioggia e pogo, l’edizione passa alla storia come quella del ritorno negli stadi degli Iron Maiden, quella della contestazione a Tommy Lee e ai suoi Methods Of Mayhem (cacciati dal palco a bottigliate) e quella della prima esibizione italiana degli Slipknot che, nonostante le bottiglie e lo slogan “nu metal is not metal” che campeggiava sugli spalti, sfasciano tutto e coinvolgono anche quelli che inizialmente gli tiravano roba.

Gods 2001
Si ritorna dentro al Palavobis di Milano, rinominato per l’occasione Palaforno dalle migliaia di persone affluite per godersi su due palchi interni alla location le esibizioni di Judas Priest, Megadeth, Nevermore (mostruosi), WASP e molti altri. Se escludiamo un memorabile “Hey Savatage, shut the fuck up!” gridato da Lemmy ai tecnici dei Savatage dediti al soundcheck durante l’esibizione dei Motorhead, la performance di Oliva e compagni rimane indimenticabile…

Gods 2002
Si ritorna al Brianteo di Monza, con una line-up menomata all’ultimo secondo dei Rammstein, ma fortissima di band come Blind Guardian, Sodom, Kreator, Slayer, Manowar (headliner per la terza volta) e Rob Halford. Senza i Priest, il Metal God regala ai coraggiosi che sono rimasti sul prato durante un temporalone un inizio di set indimenticabile. Vedere per credere!

Gods 2003
Edizione tribolata. Si torna al Palavobis, anche se in origine si sarebbe dovuti rimanere al Brianteo. Si crea un festival ad hoc per inquadrare la partecipazione di Marilyn Manson in un contesto “metal”, quindi salta tutto: la due giorni diventa di un giorno solo e Manson nemmeno si vedrà. Alla fine rimangono Whitesnake, Queensryche e Motorhead a tenere alta la bandiera dell’hard & heavy.

Gods 2004
Il Gods si trasferisce all’Arena Parco Nord di Bologna. Cartellone di livello spalmato su due giorni, con l’attesissima reunion dei Judas Priest con Rob Halford e il ritorno in Italia di Twisted Sister e Alice Cooper. Un tornado mette a rischio l’esibizione dei Priest, ma alla fine verrà solo cancellato lo show degli UFO.

Gods 2005
Si rimane a Bologna e la doppietta Iron Maiden (con il tour Early Days!) / Motley Crue (freschi di reunion) guida una line-up che vede al proprio interno anche nomi altisonanti come Slayer, Megadeth, Anthrax, Accept e Obituary.

Gods 2006
Una mastodontica quattro giorni svoltasi all’Idroscalo di Milano, celebra il decennale del Gods. Una giornata tutta italiana e tre di generi differenti, compongono una line-up di oltre 40 band. Spiccano i nomi di Guns N’ Roses (o Axl Roses se preferite), Korn, Deftones, Alice In Chains, Def Leppard e Venom.

Gods 2007
L’edizione 2007 si spalma su 3 giorni. Ospiti top all’Idroscalo come Motley Crue, Scorpions, Velvet Revolver, Heaven & Hell, Dream Theater, Ozzy Osbourne e Megadeth. Ma è d’obbligo menzionare anche i Type O Negative e l’indimenticato Pete Steele.

Gods 2008
Si ritorna all’Arena Parco Nord, per una delle edizioni migliori di sempre. La line-up è mostruosa e accontenta gli amanti di heavy, thrash e death metal in ogni accezione possibile. Attesissimi, in campo estremo, i ritorni in Italia dei riformati Carcass e At The Gates.

Gods 2009
Si rimbalza nuovamente al Nord, in particolare allo Stadio Brianteo di Monza, per un’edizione che celebra gli Slipknot headliner insieme a Dream Theater, Motley Crue ed Heaven & Hell. Ciao Ronnie!

Gods 2010
Il Gods 2010 si svolge a Torino, presso il Parco della Certosa Reale di Collegno. La line-up punta su novità e nomi consolidati, benchè manchi la mega attrazione internazionale. Sarà questa l’ultima apparizione dei Motorhead sul palco del GoM.

Gods 2011
Si va alla Fiera di Rho, in un’area concerti che dal 2011 ospiterà grandi eventi. L’edizione in questione è dedicata agli amanti dell’hard rock e dell’heavy classico. Headliner sono i Judas Priest in stato di grazia, ma ottime sono anche le esibizioni di Mr.Big e Europe.

Gods 2012
Una quattro giorni clamorosa quella dell’edizione 2012. Sempre a Rho Fiera, Manowar, Guns N’Roses, Motley Crue e Ozzy & Friends esaltano i presenti oltre misura. Il top a dire il vero lo raggiunge il buon Sebastian Bach, che già nell’opener stacca un microfono dal cavo in questo modo…

Bonus Track:
Gods 2008
Un omaggio a Fratello Metallo, che tutto sommato ci credeva davvero tanto. Anche se però il suo “Metallo” non era dopo tutto così “ben suonato”…

Commenti

Commenti

Condivisioni