Video

Kurt Cobain, l’intervista shock del 1993 diventa un’animazione

kurt-cobain-intervista-gay-video

Il sito Blank On Blank si occupa di recuperare vecchie interviste dimenticate a grandi cantanti per donare loro una nuova vita, grazie a un video di animazione particolarmente curato. Tra le tante, è stata da poco ripubblicata questa del 1993 che il giornalista musicale britannico Jon Savage fece a Kurt Cobain.

Il leader dei Nirvana parla di Led Zeppelin e Aerosmith come delle sue prime influenze musicali. Ma l’aspetto più interessante di questa intervista sta nella disponibilità del cantante a parlare di temi molto personali, come la sua difficoltà a relazionarsi al liceo e l’aver pensato di essere gay. Ecco la traduzione dei due passaggi.

Jon Savage: Avevi problemi alle superiori?
Kurt Cobain: Sì. Mi sentivo completamente diverso e anche pazzo perché gli altri ragazzi mi isolavano. Ho sempre creduto che pensassero che fossi uno in grado di uccidere tutti al ballo di fine anno, sai?

Jon Savage: Avevi problemi con il fatto che molti pensavano fossi gay?
Kurt Cobain: Sì. E io stesso pensavo di essere gay. Credevo potesse essere la soluzione ai miei problemi. Benché non abbia mai realmente provato la cosa, avevo un amico gay ma mia madre non mi permise di essergli amico e di frequentarlo perché, beh, lei è omofobica. Fu davvero un trauma terribile per me perché finalmente ero riuscito a trovare a trovare un amico maschio che potevo abbracciare e al quale ero affezionato e con il quale poter parlare di molte cose.

Commenti

Commenti

Condivisioni