Video

Kurt Cobain, la somiglianza con questo suo sosia è davvero impressionante

kurt-cobain-sosia-nirvana

Kurt Cobain entra a far parte di quel gruppo di artisti – attori, cantanti – ufficialmente dati per morti al grande pubblico, in realtà ancora vivi e ben nascosti da anni in qualche angolo del mondo, a godersi (finalmente) una vita tranquilla nell’anonimato. Solo che, a differenza di altri (Elvis Presley, Jim Morrison), il buon Kurt si sarebbe stancato di questa seconda vita e avrebbe deciso di tornare sulle scene, sotto mentite spoglie. Il peruviano Ramiro Saavedra per tanti è solo un ottimo sosia del frontman dei Nirvana, ma per tanti altri sarebbe il vero Cobain.

Ramiro è un cantante e ha partecipato al talento show sudamericano Yo Soy nel 2012 ma i video delle sue performance hanno cominciato a spopolare di recente dopo che il tabloid inglese Daily Mail ha pubblicato un articolo in cui si grida alla cospirazione e ci si chiede se più che di un buon sosia non si tratti del vero Cobain.

Alla provocazione del quotidiano ha risposto quasi subito la pagina Facebook ufficiale del gruppo, con un commento ironico con il quale smonta l’ipotesi: «È vero, Kurt è vivo. Si è solo dovuto prendere un po’ di tempo per imparare a suonare la chitarra con la destra, perchè non è facile trovare chitarre per mancini. Siamo così felici di riaverlo tra di noi e lo perdoniamo per tutta la tristezza che abbiamo dovuto sopportare in questi anni». Tra i fan, c’è chi non ha avuto dubbi fin da subito e si è schierato con chi si è fatto quattro risate davanti all’idea che Cobain non sarebbe morto, e chi invece si è addirittura stizzito per la netta chiusura davanti a questa possibilità.

Che ci si trovi davanti al redivivo Cobain pare proprio impossibile, ma la somiglianza della voce è veramente impressionante.

Commenti

Commenti