Video

Lemmy Kilmister, in un docu-film la realizzazione della statua in suo onore

lemmy-kilmister-statua rainbow bar

È disponibile in Rete il docu-film che racconta la realizzazione della statua dedicata a Lemmy Kilmister inaugurata al Rainbow Bar di Los Angeles, il locale in cui si recava abitualmente, fino a qualche giorno prima di morire. L’idea di un monumento è nata quasi spontaneamente tra i fan non appena si è diffusa la notizia della sua scomparsa, lo scorso 28 dicembre, e Katon de Pena, che ha seguito tutto il progetto, non ha fatto altro che attivarsi per farla diventare realtà, indicendo una petizione online volta a raccogliere i fondi necessari.

L’obiettivo è stato raggiunto nel giro di poco – consisteva in 21.000 dollari, ne sono stati raccolti un migliaio in più – e così l’operazione è potuta passare nelle mani di Travis Moore, l’artista che ha realizzato l’opera. Come si vede nel documentario, ha realizzato diversi bozzetti per arrivare al lavoro finale, consultandosi con il proprietario del locale Mike Maglieri per capire anche insieme a lui che lo conosceva così bene quale fosse il modo migliore di rappresentare il cantante dei Motörhead. «Ci sono venuti in mente tanti modi, anche molto diversi tra loro, per rendere onore a Lemmy ma non penso che ce ne fosse uno migliore di un monumento in bronzo da avere sempre con noi» dichiara proprio Maglieri nel video. Il progetto è arrivato al suo compimento in circa cinque mesi, grazie anche alla collaborazione di una ventina di persone, e lo scorso agosto la statua ha potuto trovare posto all’interno del Rainbow Bar.

Commenti

Commenti

Condivisioni