Video

Il video di Ludovico Einaudi che suona tra i ghiacci è di una bellezza commovente

ludovico-einaudi-piano-artico

Ludovico Einaudi protagonista di un’impresa nell’impresa. Il celeberrimo pianista ha infatti voluto dare il suo contributo alla battaglia di Greenpeace per far diventare zona protetta l’Artico facendo quel che mai nessuno ha osato prima, suonare tra i ghiacci.

Ha raggiunto il Polo a bordo della nave Arctic Sunrise e ha scoperto dal vivo, per la prima volta lui stesso, la commovente bellezza di questo particolarissimo ambiente: «L’Artico non è un deserto ma un luogo pieno di vita. Ho potuto vedere con i miei occhi la purezza e la fragilità di quest’area meravigliosa. E interpretare una mia composizione ispirata alla bellezza dell’Artico e alle minacce che subisce a causa del riscaldamento globale. Dobbiamo comprendere l’importanza dell’Artico prima che sia troppo tardi» ha dichiarato.

Proprio questa settimana si tiene il meeting internazionale in cui si decide se rendere protetta quest’area di oltre 200.000 km² per riuscire a preservarla (anche) dall’attività estrattiva e Einaudi ha sottolineato l’importanza di questo momento e della causa così:

Commenti

Commenti

Condivisioni